ULTIME NEWS
Home > Notizie > Pjanic, il Pianista che suona le punizioni: nessuno meglio di lui in Europa
Pjanic, il Pianista che suona le punizioni: nessuno meglio di lui in Europa

Pjanic, il Pianista che suona le punizioni: nessuno meglio di lui in Europa

Tre punizioni in cerca d’autore. Peccato che l’autore già ci sia, e le realizzi con mirabile classe. Miralem Pjanic è attualmente il migliore in Europa: già 3 gol da calcio da fermo.

Dalla sua mattonella preferita, poco fuori l’area di rigore, il talento bosniaco ha già segnato tre volte: Juventus, Carpi ed Empoli le sue vittime disegnate, in tre differenti partite che hanno aperto – e indirizzato – l’incontro dalla parte giallorossa (concluso sempre portando a casa l’intera posta in palio).

Finora nessuno nei 5 maggiori campionati europei è stato decisivo quanto Pjanic, cresciuto nel Lione ai piedi di sua maestà Juninho Pernambucano e divenuto col tempo un esteta del tocco di fino su calcio di punizione.

Attualmente in Europa Eriksen del Tottenham e Willian del Chelsea sono fermi a due; tutti gli altri specialisti, da Neymar a Oscar, da Griezmann a Balotelli, da Calhanoglu a Insigne, sono inchiodati a uno.

In quattro anni e mezzo di Roma il bosniaco ha già segnato 10 volte su punizione; nello stesso periodo in Italia solo un tale di nome Pirlo è riuscito a far meglio con 12 segnature. La media di Miralem è però più alta, se si considera i tentativi: nei primi tempi a Roma molte punizioni finivano sui piedi, e nell’estro di Totti.

Da quando il capitano non gioca più con la costanza di prima, Pjanic ha imparato a essere decisivo come non mai: dopo una stagione scorsa fatta di alti e bassi, il Pianista di Tuzla è tornato a livelli molto soddisfacenti.

Quest’anno il bosniaco è entrato già in 8 delle 20 marcature romaniste: 4 gol (uno su azione a Palermo tre domeniche fa) e 4 assist su azione o – anche qui – da fermo. L’ultimo servito al bacio sabato sera a capitan De Rossi.

La sensazione è che questa Roma dipenda sempre più, per geometria e risultati, dai suoi piedi e dalla sua creatività: di certo, Pjanic si sta trasformando in un cecchino infallibile nelle punizioni. In Europa nessuno per ora può competere: il Pianista suona melodie dolcissime, per la Roma e i suoi tifosi.


About Alessandro Liburdi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*