ULTIME NEWS
Home > Notizie > Premier League: Arsenal e City a braccetto, Ranieri 3°. E Mou? Altro k.o.
Premier League: Arsenal e City a braccetto, Ranieri 3°. E Mou? Altro k.o.

Premier League: Arsenal e City a braccetto, Ranieri 3°. E Mou? Altro k.o.

La Premier League per ora ha due regine in simultanea: Arsenal e City. I Gunners travolgono lo Swansea, i Citizens piegano il Norwich. Il Chelsea perde ancora: 1-3 col Liverpool.

Ripartiamo da qui, dall’ennesima débâcle stagionale dei Blues: sesta sconfitta in undici gare di Premier per il Chelsea, che pure resta ancora la squadra campione in carica. Mourinho perde ancora.

Lo Special One è sempre più un caso internazionale, nonostante i tifosi siano dalla sua parte e sul portoghese per ora Abramovich non prende provvedimenti, ben sapendo quanto potrebbe costargli caro in termini di buonuscita.

La sostanza sportiva però è che Mou è in caduta libera: i Blues vengono presi a schiaffi anche dal Liverpool. Primo successo invece per Jurgen Klopp sulla panchina dei Reds grazie soprattutto a due gol fantastici di Coutinho, il migliore in campo in assoluto nell’1-3 conclusivo che stende lo Special One e lo manda a raschiare il fondo del barile (sui social l’affermazione mourinhiana «nothing to say» ormai è virale).

Le altre rivali storiche ringraziano. L’Arsenal passeggia tranquillamente in Galles sullo Swansea: 3-0 firmato da Giroud, Koscielny e Campbell vale il quinto successo consecutivo per il team di Wenger.

Tre punti importantissimi anche per il Manchester City, che soffre terribilmente contro il Norwich e riesce a sbrogliare la matassa solo all’89’ col rigore di capitan Yaya Touré che sigla il 2-1 finale.

Dietro l’accoppiata in vetta alla Premier League c’è una gradita sorpresa: il Leicester di Claudio Ranieri, che battendo 2-3 il Wba conquista il solitario terzo posto della classifica, grazie al contemporaneo 0-0 rimediato dallo United in casa del Crystal Palace (Rooney ancora a secco e Devils impassibili dopo le critiche dell’ex stella Scholes).

Le Foxes ribaltano l’iniziale svantaggio di Rondon grazie alla coppia Mahrez-Vardy (l’attaccante classe ’87 è l’attuale capocannoniere della Premier con 11 reti) e resistono all’assedio finale della squadra di Pulis dopo il rigore di Lambert.

Per tutti gli altri risultati e la classifica aggiornata, controlla il nostro livescore.


Loading...

About Alessandro Liburdi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*