ULTIME NEWS
Home > Coppe Europee > Champions League > Champions, 4ᴬ giornata: il Real piega il Psg, bene i Manchester
Champions, 4ᴬ giornata: il Real piega il Psg, bene i Manchester

Champions, 4ᴬ giornata: il Real piega il Psg, bene i Manchester

La serata di Champions regala risultati interessanti. Nel duello fra le leaders del gruppo A, la spunta il Real: 1-0 al Psg. Il City fa fuori il Siviglia; ok anche lo United.

GRUPPO A

Al Bernabeu un Real brutto e involuto sul piano del gioco riesce a spuntarla sul Psg, che pure avrebbe meritato qualcosa in più, visto il numero di occasioni create (nel finale traversa dell’ex Di Maria su punizione). La squadra di Blanc invece paga la nuova papera del portiere Trapp, col terzino sinistro Nacho è ben appostato e marca il risultato.

Il Real invece sornione se ne scappa agli ottavi. Battuto il record del Barcellona di 19 gare consecutive senza sconfitte nella fase a gironi della Champions.

Nell’altra sfida del girone A, sonoro 4-0 dello Shakhtar Donetsk al Malmö: vanno a segno Olaxandy Gladkiy, Darijo Srna, Eduardo e Alex Teixeira. Gli arancioneri di Mircea Lucescu agguantano proprio la squadra svedese in classifica.

CLASSIFICA: Real 10, Psg 7, Shakhtar e Malmö 3

 

GRUPPO B

Wayne Rooney torna a segnare: gonfia la rete con un colpo di testa al 79’, spacca la crisi che l’attanagliava da qualche settimana e col gol dell’1-0 sul CSKA Mosca porta lo United in vetta al gruppo B. I Red Devils rimettono le mani sulla qualificazione agli ottavi.

Anche perché, nell’altra sfida del girone, il PSV batte un po’ a sorpresa il Wolfsburg, che prima di questa giornata era in testa alla classifica: finisce 2-0 con le reti di Jürgen Locadia e Luuk de Jong. Gli olandesi di Cocu restituiscono la pariglia ai tedeschi, che due settimane fa li avevano battuti con identico punteggio.

CLASSIFICA: Man United 7, PSV e Wolfsburg 6, CSKA 4

 

GRUPPO C

L’Atletico si ferma in Kazakhistan: ad Astana contro i padroni di casa alla loro prima partecipazione interna, i colchoneros de Madrid non vanno oltre lo 0-0 frenati pure da due legni, uno per tempo. Così facendo i kazaki sono clamorosamente ancora in corsa per la qualificazione: questo è il loro secondo pari interno.

Ne approfitta il Benfica, che al Da Luz batte il Galatasaray 2-1 e conquista la vetta solitaria del gruppo C. Decisivi i gol di Jonas e Luisão dopo la rete di Lukas Podolski. I giallorossi turchi ora sono a tre punti dall’Atlético: la sfida di Madrid del 25 novembre sarà per loro decisiva.

CLASSIFICA: Benfica 9, Atletico 7, Galatasaray 4, Astana 2

 

GRUPPO D

Detto della Juve e del pareggio strappato in inferiorità numerica in casa del Borussia Mönchengladbach, c’è da rimarcare la vittoria del Manchester City, che si è finalmente rimesso in carreggiata: i Citizens battono il Siviglia anche in Spagna, 1-3 il finale.

Uno-due micidiale nel primo quarto d’ora con le reti di Sterling e Fernandinho, accorcia poi Tremoulinas prima del sigillo finale di Wilfried Bony. La squadra di Pellegrini ora è prima; quella di Unai Emery è disperatamente terza a cinque punti dalla Juve.

CLASSIFICA: City 9, Juventus 8, Siviglia 3, Gladbach 2


About Alessandro Liburdi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*