ULTIME NEWS
Home > Coppe Europee > Champions League > Champions, 4ᴬ giornata: le formazioni del mercoledì
Champions, 4ᴬ giornata: le formazioni del mercoledì

Champions, 4ᴬ giornata: le formazioni del mercoledì

Nel mercoledì di Champions League sono in programma le altre partite della 4ᴬ giornata. Oltre a Roma-Bayer, spicca Bayern-Arsenal. Barca col Bate; Chelsea con la Dinamo.

GRUPPO E

Roma-Bayer Leverkusen

Barcellona-BATE Borisov

La sfida del Camp Nou ha un destino già segnato: incredibile poter farsi anche solo lontanamente sfiorare dall’ipotesi di un’impresa dei bielorussi contro i blaugrana campioni d’Europa. Luis Enrique è ancora senza Messi (out anche Douglas, Rafinha e Mathieu) ma davanti non ha due qualsiasi: Neymar e Suarez sono altrettanti cecchini infallibili.

BARCELLONA: Ter Stegen; Sergi Roberto, Mascherano, Vermaelen, Adriano; Busquets, Iniesta, Rakitić; Sandro, Suárez, Neymar.

BATE: Chernik; Polyakov, Gaiduchik, Milunović, Mladenović; Gordeichuk, Nikolić, A Volodko, Stasevich; Hleb; Jevtić.

 

GRUPPO F

Bayern Monaco-Arsenal

Dopo il colpaccio di tre settimane fa all’Emirates, l’Arsenal è tornato in corsa per la qualificazione. I Gunners sognano il secondo sgambetto di fila ai bavaresi, ma all’Allianz questa volta non sarà una passeggiata. Guardiola ritrova in Champions Arjen Robben (che non scende in campo nel torneo da marzo); uomini praticamente contati per Wenger che ha quasi mezza squadra fuori.

BAYERN: Neuer; Lahm, Martínez, Boateng, Alaba; Alonso; Robben, Thiago, Douglas Costa; Müller, Lewandowski.

ARSENAL: Čech; Debuchy, Mertesacker, Koscielny, Monreal; Coquelin, Cazorla; Campbell, Özil, Sánchez; Giroud.

Olympiacos-Dinamo Zagabria

I greci puntano a ricacciare indietro gli attacchi dello stesso Arsenal e dei croati della Dinamo, battuti a Zagabria nell’ultimo turno. Fra i biancorossi di Marco Silva non ci saranno fra gli altri El Choli Dominguez e Maniatis (in dubbio l’ex Cambiasso). I balcanici hanno segnato appena due reti finora, e sono rimasti a secco nelle ultime due giornate

OLYMPIACOS: Roberto; Elabdellaoui, Botía, Siovas, Masuaku; Milivojević, Kasami; Pardo, Fortounis, Sebá; Ideye.

DINAMO ZAGABRIA: Eduardo; Măţel, Gonçalo, Benković, Pivarić; Fernandes, Machado, Antolić, Rog, Pjaca; Henríquez.

 

GRUPPO G

Maccabi Tel-Aviv-Porto

Il Porto di Lopetegui va a fare visita al Maccabi Tel-Aviv: vincendo questa sera i lusitani sarebbero già con un piede agli ottavi di Champions. Indisponibile Yacine Brahimi, i biancoblu si affidano alla vena realizzativa di Aboubakar e André André. Le speranze del Maccabi sono tutte riposte in Eran Zahavi

MACCABI-TEL AVIV: Rajković; Shpungin, Tibi, Ben Haim I, Rikan; Alberman, Igiebor, Mitrović; Ben Haim II, Vermouth, Zahavi.

PORTO: Casillas; Maxi Pereira, Marcano, Martins Indi, Layún; Danilo, Rúben Neves, André André, Imbula, Corona; Aboubakar.

Indisponibili: André Silva (caviglia), Maicon (coscia), BBrahimi (coscia)

Chelsea-Dinamo Kiev

Sempre più in crisi di risultati, e d’identità, il Chelsea ospita in casa la Dinamo Kiev. Occasione ghiotta per tornare alla vittoria e scavalcare proprio gli ucraini al secondo posto. Mourinho però resta in grande difficoltà, e su di lui non si spezzano i rumours su un possibile allontanamento dalla panchina dei Blues. Lo Special One aspetta e continua a gonfiare il petto.

CHELSEA: Begović; Ivanović, Terry, Cahill, Azpilicueta; Ramires, Matić, Fàbregas, Hazard; Willian, Costa.

DINAMO KIEV: Shovkovskiy; Vida, Dragovic, Khacheridi, Antunes; Rybalka, Sydorchuk, Buyalskiy, González, Yarmolenko; Kravets.

 

GRUPPO H

Lione-Zenit

I francesi di Fournier hanno l’ultima carta da giocarsi per non abbandonare anzitempo la manifestazione: alla Gerland però arriva lo Zenit, unica squadra a punteggio pieno di tutta la Champions. Impresa disperata per Lacazette e compagni, privi pure di Fekir, Grenier, Kalulu, Bisevac e Fofana; dall’altra parte invece Villas Boas sarà senza Fayzulin e Garay, ma potrà contare sulla prolifica coppia Hulk-Dyzuba.

LIONE: Lopes; Jallet, Umtiti, Yanga-Mbiwa, Bedimo; Gonalons, Darder, Tolisso; Valbuena, Lacazette, Beauvue.

ZENIT: Kerzhakov; Anyukov, Neto, Lombaerts, Criscito; Javi García, Witsel, Shatov, Danny; Hulk, Dzyuba.

Gent-Valencia

Il Valencia vuole consolidare le sue prospettive di qualificazione: per farlo vola in Belgio dove, vincendo e con la contemporanea sconfitta del Lione, sarebbe automaticamente agli ottavi. Gent senza Gershon, Matton, Van der Bruggen e Pedersen; nei Taronges out Abdennour, Ryan, Diego Alves e Rodrigo; in forte dubbio Feghouli.

GENT: Sels; Asare, Mitrović, Nielsen; Neto, Kums; Saief, Milicevic, Dejaegere, Foket; Coulibaly.

VALENCIA: Doménech; Barragán/Cancelo, Santos, Mustafi, Gayà; Javi Fuego, André Gomes, Parejo, Feghouli; Piatti, Alcácer.


Loading...

About Alessandro Liburdi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*