ULTIME NEWS
Home > Calcio Italiano > Serie B, 13ᴬ giornata: vola il Cagliari, pari-Crotone; Bari secondo
Serie B, 13ᴬ giornata: vola il Cagliari, pari-Crotone; Bari secondo

Serie B, 13ᴬ giornata: vola il Cagliari, pari-Crotone; Bari secondo

Dopo gli anticipi di ieri, la 13ᴬ giornata si completa con il Cagliari sempre più in fuga dopo lo 0-3 di La Spezia. Frena il Crotone, 1-1 a Lanciano. Il Bari balza al secondo posto.

Il Cagliari torna dalla Liguria con la pancia piena: 0-3 inequivocabile a uno Spezia in caduta libera (la vittoria manca dall’11 ottobre e nelle ultime 6 i bianconeri di Bjelica hanno ottenuto solo 3 punti). Grande protagonista del match è Melchiorri, autore di una doppietta e propiziatore dell’autogol di Valentini a fine gara.

La squadra di Rastelli dunque scappa via, o quasi, perché il Crotone si fa frenare dal Lanciano 1-1. I rossoblù di Juric giocano un buon calcio, vanno pure in vantaggio con il talento Ricci al 20’ ma si fanno riprendere da Piccolo a una manciata di minuti dal termine. Occasione sfumata per gli ospiti.

Al secondo posto, ora, c’è il Bari, che sbanca il Manuzzi di Cesena con un tondo 0-2 (De Luca e Maniero): i Galletti di Nicola spezzano così la striscia di sei vittorie consecutive dei bianconeri e si rilanciano nella corsa alla promozione diretta.

Dietro, ottiene una bella vittoria il Pescara, che va a vincere a Como 0-2 con la doppietta di bomber Lapadula (finora 21 reti nell’anno solare fra la maglia del Teramo e quella biancazzurra). Esordio da dimenticare per Festa sulla panchina lariana; Oddo invece sembra aver trovato la giusta quadra dopo la sconfitta dell’ultimo turno.

Vince meritatamente anche l’Avellino, 3-1 al Latina nel segno di Mokulu: stratosferico l’attaccante congolese, che segna la doppietta del doppio vantaggio – il primo pareggiato da Dumitru – e poi serve l’assist per il gol di Trotta che chiude la partita. Passo indietro dei pontini di Somma.

Tutto facile per il Brescia, che fa fuori agevolmente il Trapani 3-0. Partita chiusa già nel primo tempo dalle Rondinelle con le reti di Kupisz, Morosini e Geijo. Roberto Boscaglia vince dunque la sfida degli ex sulle panchine, regalando al collega Serse Cosmi un pomeriggio da incubo.

Nelle altre partite vittorie scacciacrisi per l’Ascoli (1-0 al Perugia con la rete di bomber Cacia, digiuno ascolano che finisce dopo cinque k.o. di fila), per la Salernitana (1-0 al Novara con marcatura di Donnarumma; tre punti che tornano dopo due mesi) e per la Virtus Entella (1-2 a Terni con le reti di Caputo e Masucci e il gol rossoverde di Masi – vittoria in trasferta dopo tre pareggi per i liguri).


About Alessandro Liburdi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*