ULTIME NEWS
Home > Ciclismo > Adriano Malori premiato a Parma ed elogiato da Cassani
Adriano Malori premiato a Parma ed elogiato da Cassani

Adriano Malori premiato a Parma ed elogiato da Cassani

Giornata di riconoscimenti per Adriano Malori. Il ciclista in forza al Team Movistar è stato insignito nella sua Parma della 39^ edizione del Premio Internazionale Sport & Civiltà nel corso della serata organizzata dai Veterani dello Sport e condotta dai giornalisti Massimo De Luca e Francesca Strozzi.

Un attestato di fiducia per l’ottima stagione da lui condotta, coronata con la splendida medaglia d’argento a cronometro ai Campionati Mondiali di Richmond 2015. Soli nove secondi, in quell’occasione, l’hanno separato dal gradino più alto del podio strappatogli via dal bielorusso Vasil Kiryenka, ma il parmense ha dimostrato la sua costante crescita e la possibilità di aspirare al massimo risultato negli eventi clou della stagione.

“Ci avevo quasi creduto”, rivela il ventiseienne ex Lampre, confessando di essere “comunque molto felice per questa medaglia“. Adesso si guarda in avanti, alle prove contro il tempo previste per il prossimo anno: poco adatta a lui quella dei Giochi Olimpici di Rio 2016, su un percorso altimetricamente impegnativo, mentre il prossimo mondiale, che si terrà tra un anno a Doha, in Qatar, sembra disegnato apposta per lui ed è quindi nel mirino.

La pensa così anche il commissario tecnico della nazionale italiana Davide Cassani che, ai microfoni della Gazzetta dello Sport, si complimenta con colui che ha salvato la spedizione iridata statunitense: “Malori ha fatto un grande mondiale e ora è un punto di riferimento globale”, ci tiene a sottolineare l’ex commentatore Rai.

“È molto migliorato, come dimostra l’incremento della cadenza, da sempre il suo punto debole”, aggiunge ancora il tecnico romagnolo, che poi riflette sulla possibilità di vederlo un giorno sui tracciati delle Classiche del Nord: “Sarebbe adatto al Nord, ma tatticamente non è un grande limatore”, è il suo pensiero, aggiungendo infine come “forse non le sente sue, non riesce a esprimersi e a dare tutto come nelle crono”.


About Andrea Fragasso

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*