ULTIME NEWS
Home > Ciclismo > Chiappucci loda Sagan, Contador e Valverde: “Unici atleti di carattere”
Chiappucci loda Sagan, Contador e Valverde: “Unici atleti di carattere”

Chiappucci loda Sagan, Contador e Valverde: “Unici atleti di carattere”

Giungono importanti attestati di stima per tre corridori contemporanei. E giungono da Claudio Chiappucci, corridore che era solito scatenare la bagarre sulle salite di Giro e Tour a cavallo degli anni Novanta. Era amato per i suoi attacchi spettacolari, tali da far innamorare migliaia di persone, El Diablo, come era soprannominato in ricordo del suo spirito da temerario che da sempre l’ha contraddistinto e che gli ha permesso di sfiorare per due volte la maglia gialla alla Grande Boucle e la maglia rosa al Giro.

L’ex ciclista varesino non può che amare chi, come lui, è capace di emozionare anche a costo di saltare. Ed è per questo che, intervistato dal portale spagnolo Ciclo21, confessa di ammirare tre soli atleti nel panorama ciclistico attuale perché meglio incarnano il suo ideale sportivo. Si tratta di Peter Sagan, Alberto Contador e Alejandro Valverde.

In un ciclismo fatto soltanto di “macchine”, anziché corridori, in cui la tattica assume un peso specifico via via maggiore, a discapito dell’indole di ciascun atleta, emergono queste tre personalità, certamente molto diverse tra di loro, ma che amano intendere la corsa alla maniera tradizionale e riescono per questo a catturare le simpatie del pubblico.

Chiappucci si sofferma, in particolar modo, su Peter Sagan, fresco vincitore della maglia iridata di Richmond 2015 al termine di una gara in cui ha saputo rischiare ed è stato per questo premiato. Non può ancora vantare una grande Classica nel suo palmares, lo slovacco, ma ciò è dovuto al suo modo di correre impavido, da attaccante vero.

Tutti i professionisti oggi sono come macchine, si basano solo su carte e numeri – sono le sue parole – Sagan, Contador e Valverde sono gli unici a non essere così – Sono fatti della stessa stoffa. Se si vuole dare calore a questo sport bisogna essere disposti a fare qualcosa di diverso“.


About Andrea Fragasso

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*