ULTIME NEWS
Home > Ciclismo > Ivan Santaromita vola a Dubai: nuova avventura allo SkyDive
Ivan Santaromita vola a Dubai: nuova avventura allo SkyDive

Ivan Santaromita vola a Dubai: nuova avventura allo SkyDive

Una nuova avventura sta per cominciare nella carriera di Ivan Santaromita. Dopo due stagioni trascorse alla Orica-GreenEDGE, l’ex campione italiano ha deciso di ripartire da una formazione Continental ma di forti ambizioni, lo SkyDive Dubai.

Rotta sugli Emirati Arabi Uniti, dunque, per il trentunenne di Clivio, che vuole lasciarsi alle spalle i due anni poco felici – “un inferno”, li definisce senza mezzi termini il lombardo ai microfoni della Gazzetta dello Sport con la formazione WorldTour australiana. Due anni cominciati con l’esordio con la maglia di campione italiano, ma durante i quali è riuscito poche volte ad esprimersi al meglio, finendo alla fine con l’avere poche chances di mettersi in mostra nei grandi palcoscenici.

Tra le offerte giunte, tra cui quella della Dimension Data, è stata scelta quella del piccolo team asiatico che ha in cabina di regia una figura esperta come Alberto Volpi, garanzia di un “progetto molto valido“, tale da convincere il corridore al trasferimento verso una delle nuove frontiere del ciclismo. Fa sapere di aver firmato un contratto annuale, il diretto interessato, ma di essere pronto a prolungare se, come entrambe le parti auspicano, la collaborazione sarà proficua.

Santaromita avrà l’occasione di volare per la prima volta nella metropoli araba il 10 dicembre, quando saranno stilati i primi provvisori calendari. Certamente non potranno essere nei piani della squadra le partecipazioni ai Grand Tour e alle Grandi Classiche, tuttavia la speranza è di riuscire ad attuare un calendario “interessante”, magari strappando inviti a “corse di prestigioin Italia.

Entusiasta il direttore sportivo italiano, che ai microfoni di tuttobiciweb parla del rinforzo – il secondo italiano accanto al velocista Andrea Palini – come di un “valore aggiunto“. “Conosco Santaromita da molto tempo, ho lavorato con lui in Liquigas e ho potuto apprezzarne il valore atletico e la grande professionalità“, sono le parole del manager, che spera di poter riportare il suo atleta ai livelli di due anni fa, quando riuscì a far sue una tappa al Giro del trentino e soprattutto la maglia tricolore al Trofeo Melinda.


Loading...

About Andrea Fragasso

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*