ULTIME NEWS
Home > Altri Sport > Valentina Vezzali annuncia il ritiro dopo Euro 2016. Grazie, leggenda!
Valentina Vezzali annuncia il ritiro dopo Euro 2016. Grazie, leggenda!

Valentina Vezzali annuncia il ritiro dopo Euro 2016. Grazie, leggenda!

La partecipazione ai Giochi Olimpici di Rio 2016 è ormai utopia, dal momento che ad accaparrarsi i soli due posti disponibili saranno Elisa Di Francisca ed Arianna Errigo, oro e argento a Londra 2012. E così, a 41 anni, Valentina Vezzali, probabilmente la più grande atleta italiana di tutti i tempi, annuncia il proprio ritiro dall’attività agonistica al termine dei Campionati Europei 2016 in programma nel mese di giugno.

La decisione, comunque meditata da tempo, è giunta all’indomani della non brillante performance al Trofeo Inalpi di Torino, prova di CDM di fioretto in cui ha dovuto arrendersi ai sedicesimi di finale alla connazionale Chiara Cini. “Non è facile pensare che questa sia la mia ultima stagione perché la scherma è una passione, è parte di me“, sono le sue parole rilasciate alla Gazzetta dello Sport. “Sapevo che prima o poi sarebbe finita, ma sono serena e tranquilla”.

Con lei si chiuderà un pezzo di storia dello sport, non soltanto della scherma e non soltanto azzurro. Basti citare soltanto alcuni numeri per comprendere la sua immensa grandezza: 6 ori olimpici tra Atlanta ’96 e Londra 2012, di cui tre individuali; 16 ori mondiali tra Atene ’94 e Mosca 2015, di cui sei individuali; 13 ori europei tra Linz ’93 e Montreaux 2015, di cui 5 individuali; 11 Coppe del Mondo, con 79 vittorie totali.

Cos’altro aggiungere della fiorettista jesina, se non che al di là dei numeri è stata un’icona per lo sport globale, ha entusiasmato tanti appassionati sulle pedane e ha permesso a tante connazionali di avvicinarsi alla scherma seguendo le sue gesta? “Sono cresciuta in un gruppo forte“, dichiara il Commendatore della Repubblica, citando le varie Trillini, Bianchedi, Bortolozzi, atlete a loro volta capaci di importanti imprese, dalle quali ha potuto apprendere “la cultura del lavoro” e con le quali ha contribuito a formare quel Dream Team che resiste ancora oggi sulla scena mondiale.

Abbandonerà l’attività agonistica, Vezzali, ma non lo sport: “Resterò in questo mondo – assicura – Andrò a parlare nelle scuole per provare a migliorare la cultura sportiva, [provando a far capire] la valenza sociale dello sport”.


Loading...

About Andrea Fragasso

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*