ULTIME NEWS
Home > Coppe Europee > Champions League > Champions, 6ᴬ giornata: Real a pallanuoto, lo United va fuori!
Champions, 6ᴬ giornata: Real a pallanuoto, lo United va fuori!

Champions, 6ᴬ giornata: Real a pallanuoto, lo United va fuori!

Tante sorprese, nel martedì sera della 6ᴬ giornata di Champions League: sontuosa goleada del Real; ok il City, mentre lo United è eliminato dal Wolfsburg!

GRUPPO A

REAL-Malmö 8-0

Al Bernabeu il Real Madrid fa un’altra scorpacciata per far dimenticare le code polemiche dopo la funesta eliminazione a tavolino dalla Coppa del Re: le merengues distruggono 8-0 i celesti del Malmö.

Bisognava solo calcolare l’entità della disintegrazione totale che i blancos avrebbero inferto agli svedesi: sono bastati, si fa per dire, il poker di Cristiano Ronaldo (11 reti in 6 partite), la tripletta di Benzema (superati Del Piero e Drogba fra i marcatori all time della Champions) e l’acuto dell’ex interista Kovacic in una delle sue prime gioie madrilene.

PSG-SHAKHTAR 2-0

Il Paris Saint-Germain prima rischia sulle occasioni di Eduardo e Alex Teixeira, poi si sbarazza degli ucraini con le reti di Lucas Moura e Ibrahimovic, autore dell’assist per il brasiliano. Parigini dietro al Real: fatale è stata per la squadra di Blanc lo scontro diretto al Bernabeu.

Classifica: Real Madrid 16, Psg 13, Shakhtar 3, Malmoe 3.

 

GRUPPO B

WOLFSBURG-MANCHESTER UNITED 3-2

Clamorosa eliminazione dalla Champions per lo United, che a Wolfsburg abdica a vantaggio dei tedeschi – che vincono partita e girone – e sarà costretto a giocare un’amarissima Europa League.

In vantaggio con Martial, i Red Devils hanno poi subito il ritorno del Lupi con Naldo – gran destro al volo – e Vieirinha; poi il pareggio di Fellaini prima del nuovo acuto del difensore giustiziere Naldo, che condanna Van Gaal alla prima vera delusione stagionale.

PSV-CSKA MOSCA 2-1

Agli ottavi allora si qualificano gli olandesi di Philip Cocu, in una partita decisa nell’ultimo quarto d’ora. Prima il vantaggio russo con Ignasevich su rigore, poi il pareggio di De Jong prima del bel tiro di Pröpper che a 5’ dalla fine fa esplodere la feste in casa biancorossa e regala alla squadra di Eindhoven la qualificazione.

Classifica: Wolfsburg 12, Psv 10, Manchester United 8, Cska Mosca 4.

 

GIRONE C

BENFICA-ATLETICO MADRID 1-2

I colchoneros di Simeone conquistano il primo posto del girone con l’impresa all’Estadio da Luz. Vittoria in convincente per l’Atletico, che passa grazie alla rete di Saul e Vietto grazie alle perfette assistenze di Griezmann e Ferreira Carrasco. Inutile il gol lusitano di Mitroglu. Al Benfica resta il secondo posto.

GALATASARAY-ASTANA 1-1

I turchi difendono – e chi l’avrebbe detto – il posto in Europa League dall’assalto dei kazaki, che prima spaventano lo stadio di Istanbul con Twumasi ma poi si arrendono alla rete firmata da Selçuk Inan dopo bello spunti di Podolski. Giallorossi in EL, ma i kazaki salutano la manifestazione dopo un girone più che dignitoso.

Classifica: Atletico Madrid 13, Benfica 10, Galatasaray 5, Astana 4.

 

GIRONE D

MANCHESTER CITY-BORUSSIA MOENCHENGLADBACH 4-2

A trasformare la serata in serataccia per la Juventus ci si mette anche il City che rimonta il ‘Gladbach e chiude in testa il raggruppamento, estromettendo i tedeschi dall’Europa League. Ma è stato un match a dir poco pazzo e ricco di capovolgimenti, con gli inglesi avanti al 16′ (bolide di Silva su assist di tacco di Sterling) ma che si fanno rimontare prima dell’intervallo da Korb e Raffael.

Nella ripresa Sommer tira su le barricate davanti alla propria porta, ma poi il City si scatena con la doppietta di Sterling e la gloria di Bony.

Classifica: City 12, Juventus 11, Siviglia 6, ‘Gladbach 5


Loading...

About Alessandro Liburdi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*