ULTIME NEWS
Home > Altri Sport > Settebello, un 2016 carico di eventi: subito Europei con obiettivo-Rio
Settebello, un 2016 carico di eventi: subito Europei con obiettivo-Rio

Settebello, un 2016 carico di eventi: subito Europei con obiettivo-Rio

Arriva un 2016 carico di appuntamenti e di aspettative per il Settebello: i ragazzi della pallanuoto attesi dagli Europei di Belgrado, sognando Rio 2016.

Il Settebello azzurro di Sandro Campagna si prepara innanzitutto per gli Europei di pallanuoto che inizieranno fra una decina di giorni a Belgrado, in Serbia: il torneo durerà dal 10 al 23 gennaio e dirà tanto sulle ambizioni da grande Nazionale dei ragazzi con la canottina tricolore.

L’argento olimpico a Londra ’12 è lontano ormai, anche se non è stato affatto dimenticato (la finale persa con la Croazia dell’ex ct azzurro Ratko Rudic è stata comunque da leggenda), e ora Stefano Tempesti e compagni si tuffano nell’avventura europea con la speranza di arrivare fino in fondo.

Per andare a Rio, dopo aver fallito l’appuntamento coi Mondiali di Kazan, basterà piazzarsi alle spalle di Serbia, Croazia e Grecia, già qualificate proprio grazie all’ultima kermesse iridata. L’importante comunque sarà arrivare davanti a tutte le altre nazionali, specie Ungheria e Montenegro; certo però che sognare un podio europeo non fa per niente male.

Anche perché sul podio della pallanuoto del Vecchio Continente il Settebello vuole tornarci dopo il bronzo di Budapest 2014. La nazionale maschile di water-polo resta infatti una delle potenze più blasonate del continente, nonostante la delusione-4° posto al Mondiale di Kazan.

Ora per Tempesti e compagni c’è l’appuntamento con un altro pezzo di storia nella piscina di Belgrado: storia da fare con l’orgoglio e magari un pizzico di concentrazione in più nei momenti topici, ad esempio con la superiorità numerica.

Questo l’elenco dei convocati di Sandro Campagna:
Marco Del Lungo, Christian Presciutti (AN Brescia), Fabio Baraldi (CC Napoli), Valentino Gallo (Robertozeno Posillipo), Matteo Aicardi, Michael Bodegas, Francesco Di Fulvio, Massimo Giacoppo, Alex Giorgetti, Pietro Figlioli, Stefano Tempesti e Niccolò Gitto (Pro Recco), Stefano Luongo (Carpisa Yamamay Acquachiara).

Da notare soprattutto il ritorno di Presciutti senior, il reinserimento di Valentino Gallo al posto di Alessandro Velotto e la prima chiamata in azzurro per l’italo-francese Michel Bodegas.

L’Italia è inserita nel gruppo C con Romania, Germania e Georgia: sarà il primo Europeo di pallanuoto a 16 squadre invece che 12. Motivo in più per figurare bene, preparando – e soprattutto sognando – Rio 2016.


About Alessandro Liburdi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*