ULTIME NEWS
Home > Calcio Estero > Liga, 18ᴬ giornata: il Barça sbatte sui pali, l’Atletico ringrazia e va primo
Liga, 18ᴬ giornata: il Barça sbatte sui pali, l’Atletico ringrazia e va primo
Foto Epa

Liga, 18ᴬ giornata: il Barça sbatte sui pali, l’Atletico ringrazia e va primo

Cambio di leadership, in vetta alla Liga spagnola: negli anticipi della 18ᴬ giornata il Barça fa solo 0-0 nel derby con l’Espanyol. L’Atletico vince e va in testa.

Colchoneros di nuovo in vetta in solitaria, con + 2 sui catalani che però devono ancora recuperare la partita con lo Sporting Gijon. Ma a Simeone e ai suoi va bene così.

Anche perché il Barcellona stellare e cannibale ammirato per tutto il 2015 inizia il nuovo anno con un pari che vale come un freno a mano tirato: 0-0 al Cornellà tana dell’agguerrito Espanyol, l’altra parte di Barcellona, salvato dal proprio temperamento e anche dai due pali blaugrana.

Li colgono Messi e Suarez, uno per tempo – e salgono così a 18 i legni centrati in questo scorcio di Liga, media da uno a partita in pratica. Ma il Barça campione di tutto viene irretito anche dall’asfissiante strategia difensiva installata dai Periquitos di Constantin Gâlcă: tanto pressing e agonismo che rendono sterile alla fine la ricerca spasmodica degli alieni in blaugrana.

Due punti sfumati, nonostante tutti gli sforzi, per la squadra di Luis Enrique che si vede dunque scavalcare almeno momentaneamente dall’Atletico Madrid.

La banda del Cholo ottiene un’altra vittoria all’ultimo respiro stendendo il Levante solo alla fine e dopo tre legni colpiti e tornando in vetta alla Liga.

Decisiva all’81’ la zampata del ghanese Thomas, entrato una decina di minuti al posto di uno spento Jackson Martinez: gran bell’acuto dell’attaccante, che sfila in dribbling su tre avversari e segna con la complicità del portiere un gol vitale per la banda biancorossa.

E fino a quel punto l’Atletico aveva pure legittimato la sua supremazia con ben tre pali, al 19’, 54’ e 57’ – spettacolare soprattutto la seconda, colpita da Koke con una bordata da fuori area.

Oggi pomeriggio tocca al Real replicare: blancos attesi dalla sfida non facile al Valencia di Gary Neville, in attesa di tornare grande. Non proprio l’avversario auspicabile, per Rafa Benitez, che al Mestalla si gioca ben più dell’aggancio al Barça

Nell’altra partita del sabato, altro tonfo del Celta Vigo: a Malaga i galiziani perdono 2-0 per le reti di Charles e Raul Albentosa e con l’espulsione dell’estremo difensore Blanco Veiga.

Oggi tutto il resto del programma: spicca soprattutto come detto Valencia-Real Madrid. Domani chiude Sporting Gijon-Getafe


About Alessandro Liburdi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*