ULTIME NEWS
Home > Calcio Estero > Real Madrid, esonerato Rafa Benitez!
Real Madrid, esonerato Rafa Benitez!

Real Madrid, esonerato Rafa Benitez!

Rafa Benitez non è più l’allenatore del Real Madrid: manca solo l’ufficialità, ma il club spagnolo ha deciso per l’esonero del tecnico. Fatale il 2-2 di ieri a Valencia.

Lo rivela lo spagnolo Marca: il Real ha già deciso e darà l’ufficialità dell’esonero in una conferenza stampa in serata.

In realtà la cacciata dell’ex tecnico di Liverpool, Inter e Napoli era nell’aria già da tempo nell’ambiente madridista: i cattivi risultati e la scarsa sintonia costruita col gruppo (esemplare il caso-non caso CR7) hanno dunque spinto la Casa Blanca a togliere all’allenatore l’incarico attribuitogli la scorsa estate.

A influire definitivamente è stato il 2-2 di ieri subito a Valencia con una doppia rimonta, che ha portato le merengues a -4 dall’Atletico e -2 dal Barcellona (che però ha una partita in meno). A Madrid si prepara già il sostituto: già dalle scorse settimane Florentino Perez aveva pensato a Zinedine Zidane, attuale allenatore del Castilla, la squadra B del Real.

Benitez dunque salta, nonostante le rassicurazioni date alla stampa sul suo operato e il suo spirito combattivo – «Vedete le cose in modo sbagliato» ha detto ieri in conferenza stampa. La campagna anti-Benitez era iniziata praticamente da subito.

Accuse di difensivismo eccessivo, e quel rapporto mai sbocciato con la stella autentica delle merengues, Cristiano Ronaldo, che qualche mese fa aveva fatto trapelare tutta la sua insoddisfazione. Benitez d’altronde non era visto di buon occhio neppure dagli stessi tifosi, che negli ultimi tempi lo avevano fischiato a ripetizione al Bernabeu (da ricordare il grottesco 10-2 al Rayo Vallecano contestato dalla tifoseria blanca).

Insomma, un uomo contro tutto e tutti: il passaggio del turno in Champions da prima del girone e il miglior attacco della Liga – 47 gol segnati, quasi 2,5 a partita, secondo in Europa solo al Psg a 48 e pari al Borussia Dortmund – evidentemente non sono bastati a Benitez per scongiurare l’esonero. Ormai, praticamente, alle porte.


Loading...

About Alessandro Liburdi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*