ULTIME NEWS
Home > Calcio Estero > Premier League: il miracolo-Leicester continua, a braccetto con l’Arsenal
Premier League: il miracolo-Leicester continua, a braccetto con l’Arsenal
Foto Ansa/Epa

Premier League: il miracolo-Leicester continua, a braccetto con l’Arsenal

Anno nuovo, Premier League vecchia. O meglio: di nuovo una grande, l’Arsenal che fa 3-3 a Liverpool, a braccetto con la matricola terribile, il Leicester di Claudio Ranieri.

Le Foxes vanno a violare addirittura White Hart Lane, tana del Tottenham finora 4° in classifica, e rimbalzano ancora una volta in testa al campionato, grazie al contemporaneo e spettacolare pari dei Gunners in casa del Liverpool: un 3-3 formidabile e thriller.

Ripartiamo proprio dalla sfida di Anfield Road, in cui vanno in mostra talento, spettacolo, velocità pazzesca e brividi puri: una doppietta da una parte e dall’altra, quattro gol nella prima mezz’ora. Reds due volte in vantaggio sempre con Firmino, bellissimo soprattutto il secondo gol, e due volte raggiunti dalla banda Wenger prima con Ramsey e poi con Olivier Giroud.

L’attaccante francese poi marca a inizio ripresa la rete che potrebbe valere la vittoria, non fosse altro per il gol di Allen che, a 90esimo suonato, si avventa sulla sponda del belga Benteke e fa esplodere la Kop: un pareggio fantastico sotto la pioggia mista a neve di Liverpool.

A quel punto il Leicester può solo ringraziare: le Volpi sbancano la Londra che tifa Tottenham e continuano la loro fantastica in vetta alla Premier. La rete dello 0-1 decisivo la confezionano due difensori: lo stacco imperioso di Huth sull’angolo di Fuchs la dice tutta sulla compattezza e l’armonia di gruppo su cui i biancoblu di Ranieri possono ormai contare.

Queste Foxes insomma non si fermano più: tra una settimana certo c’è il replay di FA Cup proprio contro gli Spurs, e prima l’altra trasferta sul campo dell’ormai già condannato Aston Villa: ghiotta occasione per rimanere in testa, laddove Ranieri sta davvero bene con questa squadra.

Anche perché dietro hanno rallentato un po’ tutte: dallo United, 3-3 clamoroso a Newcastle martedì nonostante sia andato ben tre volte in vantaggio – l’ultimo ripreso al 90’ da Dummett – al City frenato ieri sullo 0-0 all’Etihad dall’Everton del capocannoniere Lukaku che non fa sconti e tiene inchiodata la squadra di Pellegrini.

Si conferma invece una stagione dura per il Chelsea: il dopo-Mourinho sa ancora di difficoltà, visto che il Blues non vanno oltre il 2-2 interno contro il WBA. In vantaggio due volte, con Azpilicueta e l’autogol di McAuley, i campioni d’Inghilterra si fanno rimontare dalla squadra di Pulis mostrando ancora una volta che la crisi probabilmente non è finita.

Per tutti gli altri risultati, i marcatori e la classifica consulta il nostro livescore.


Loading...

About Alessandro Liburdi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*