ULTIME NEWS
Home > Calcio Estero > Premier, 23ᴬ giornata: Leicester incontenibile; pazzo Liverpool!
Premier, 23ᴬ giornata: Leicester incontenibile; pazzo Liverpool!

Premier, 23ᴬ giornata: Leicester incontenibile; pazzo Liverpool!

Una giornata sensazionale: la 23ᴬ di Premier League regala pioggia a grappoli ed emozioni a go-go. Il Leicester batte 3-0 lo Stoke, pazzo 4-5 fra Norwich e Liverpool e…

La giornata si è aperta con la pazzesca fiera del gol a Carrow Road: 4-5 da paura, che entrerà negli annali del calcio inglese e che ha fatto volare via gli occhiali a Jurgen Klopp, sommerso dai suoi alla fine della rimonta-controrimonta con cui i Reds hanno sbancato la tana dei Canarins gialloverdi.

Firmino porta in vantaggio i Reds che però tra fine primo e inizio secondo tempo si fanno riacciuffare e sorpassare dai padroni di casa grazie alle reti di Mbokani, Naismith e Hoolahan. Nella ripresa però la difesa di Alex Neil crolla come un castello di carta e con tre errori marchiani spiana la strada al Liverpool, che passano altrettante volte con Henderson, Firmino e Milner.

Nei 5’ di recupero il finale thriller è servito: Bassong pareggia e sembra la beffa per i Reds, ma l’incredibile arriva al 95’ con la rete di Lallana. Il Liverpool se la gode, l’ammucchiata umana su Klopp costa gli occhiali al tecnico tedesco che però da stasera vede, e meglio, l’Europa.

Il resto del pomeriggio comunque ha riservato un’altra marea di emozioni. Bellissima affermazione del Leicester, che schianta 3-0 lo Stoke City ritrovando l’agognata vittoria 40 giorni dopo l’ultima affermazione (l’ormai famigerato 2-1 sul Chelsea allora ancora mourinhiano).

Dominio completo, quello delle Foxes, che passano agevolmente sui Potters con le reti di Drinkwater, Vardy e Ulloa. La favola di Ranieri può continuare grazie ai suoi migliori interpreti: Drinkwater spacca il match, Jamie torna a segnare e Riyad Mahrez torna a livelli da fantascienza. Ora il Leicester sale a 47 e, in attesa dell’Arsenal che vincendo può solo raggiungerlo, si gode un’altra giornata in vetta.

Anche perché dietro il City rallenta di nuovo: solo 2-2 in casa del West Ham con un’affannata rimonta firmata dai Citizens di Pellegrini. A Boleyn Ground decidono due doppiette alternate: alle reti di Valencia risponde per due volte il Kun Aguero (12 gol stagionali in Premier). Il City aggancia l’Arsenal (domani derby di Londra col Chelsea).

E lo United? La Manchester in rosso non vede finire la propria crisi. Il Southampton arriva all’Old Trafford e gioca ai pirati: vince e torna a casa contento, con la rete pescata dalla panchina di Charlie Austin, arrivato in settimana dal QPR, che entra al 79’ e all’87’ gela i Red Devils. Il derby olandese delle panchine fra Van Gaal e Koeman lo vince Rambo: per Louis sarà un’altra settimana di pressioni e polemiche.

Nel frattempo il Tottenham conferma sempre più il suo 4° posto e il suo assestamento in zona Champions: gli Spurs trionfano nel derby in casa del Crystal Palace, 1-3 in rimonta dopo l’autogol di Vertonghen e le reti di Kane, Alli (altro gol di pregevole fattura) e Chadli. Lo United sembra davvero lontano.

A metà classifica torna a vincere il Watford dei Pozzo: Quique Flores può tranquilizzarsi dopo il 2-1 sul Newcastle (ancora in gol l’ex udinese Ighalo, ora a 15 reti). In chiave salvezza tutti i pareggi: dall’1-1 di Sudnderland-Bournemouth allo 0-0 di WBA-Aston Villa.


About Alessandro Liburdi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*