ULTIME NEWS
Home > Calcio Italiano > Serie B, 24ᴬ giornata: Avellino-Cagliari 1-2, sardi al comando
Serie B, 24ᴬ giornata: Avellino-Cagliari 1-2, sardi al comando
Foto irpinianews.it

Serie B, 24ᴬ giornata: Avellino-Cagliari 1-2, sardi al comando

Nell’anticipo della 24ᴬ giornata di Serie B, Avellino-Cagliari 1-2: i sardi sbancano il Partenio-Lombardi in rimonta e vanno momentaneamente in attesa del Crotone.

Bel recupero per gli uomini di Rastelli che violano il difficile campo irpino (dove proprio l’anno scorso l’attuale tecnico del Cagliari aveva disputato una stagione positiva, culminata con la semifinale play-off) proiettandosi in vetta alla classifica di Serie B: ora i rossoblù sono a 52 punti, uno in più del Crotone impegnato domani all’Ezio Scida contro il Perugia.

Pronti-via e gara che già prende una piega imprevista: dopo l’errore del cagliaritano João Pedro l’Avellino punisce i rossoblù: su azione da calcio di punizione Gigi Castaldo colpisce il palo, la palla torna giocabile e Mokulu ben appostato piazza il facile tap-in. È il 3’, e gli irpini sono già in vantaggio.

Poco dopo la squadra di Tesser ha addirittura la possibilità di raddoppiare, ma Castaldo si allunga troppo il pallone. Gol mangiato? Gol subito: e il Cagliari infatti esce dal guscio e raggiunge il pareggio immediatamente: cross dalla sinistra di João Pedro per l’inserimento puntuale di Munari, che firma l’1-1.

L’Avellino poi riesce pure a complicarsi le cose: al 25’ Sbaffo commette fallo di mano su un tocco di Farias e, da ammonito, si vede rifilare il secondo giallo; irpini in dieci e inerzia della gara che in una decina di minuti  è girata tutta dalla parte dei cagliaritani.

La squadra di Rastelli va vicina al gol con Sau, ma rischia di nuovo sull’inserimento di Bastien che però angola troppo il tiro e salva Storari. Si va all’intervallo sul pari.

Nella ripresa la gara diventa molto più vivace e combattuta, con tanti gialli da una parte e dall’altra: segno che l’agonismo la fa da padrone e può orientare il match da un momento all’altro. Rastelli pesca dalla panchina Melchiorri e Cerri, e sono i cambi che orientano definitivamente l’incontro.

Proprio l’ex Pescara al 70’ si divora la palla gol del vantaggio mettendo di poco alto sulla traversa. Ma il gol arriva, puntuale, al 77’: lo firma Alberto Cerri, al secondo gol stagionale in Serie B, con una girata potente dall’interno dell’area che colpisce Frattali e punisce il coriaceo Avellino.

Il Cagliari potrebbe addirittura trovare il gol dell’1-3, ma spreca malamente e rischia proprio allo scadere la beffa: al 94’ su cross dalla destra di Gavazzi, João Silva colpisce bene di testa ma la palla sibila a un soffio dalla porta. Storari e tutto il Cagliari tirano un sospiro di sollievo: i tre punti sono in cassaforte, la rincorsa alla Serie A può proseguire.


Loading...

About Alessandro Liburdi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*