ULTIME NEWS
Home > Calcio Italiano > Serie B, 24ᴬ giornata: il Crotone va k.o., il Pescara ingrana la settima
Serie B, 24ᴬ giornata: il Crotone va k.o., il Pescara ingrana la settima
Foto Lapresse

Serie B, 24ᴬ giornata: il Crotone va k.o., il Pescara ingrana la settima

Clamoroso allo Scida: nel match più importante della 24ᴬ di Serie B, il Crotone perde in casa contro il Perugia e lascia il Cagliari in vetta. Settima di fila per il Pescara.

I rossoblù di Juric cadono nel momento forse decisivo della stagione battuti dal Perugia di Bisoli, che dopo tre sconfitte di fila sbanca lo Scida 1-2, e in rimonta: al gol calabrese di Zampano rispondono nel secondo tempo di Rolando Bianchi (primo gol con la maglia biancorossa) e di Volta su calcio d’angolo.

Remuntada-Grifone che sconvolge la classifica: il Perugia si rilancia per bene nella corsa ai play-off, il Crotone dice addio alla possibilità di controsorpassare il Cagliari in vetta alla classifica; ora i calabresi sono secondi.

Al terzo posto, e sempre più in solitaria, c’è l’incredibile Pescara di Massimo Oddo: i Delfini battono 3-1 il Bari, centrano la 7ᴬ vittoria consecutiva (proprio come Zeman all’epoca dell’ultima promozione degli abruzzesi in A) e allungano a 7 punti i punti di vantaggio sugli stessi galletti, che restano inchiodati al 4° posto.

Protagonista del bel match dell’Adriatico è ancora bomber Gianluca Lapadula: sua la doppietta che apre e chiude l’incontro (dribbling sul portiere per l’1-0 e scavetto per il sigillo finale in pieno recupero che fanno 14 in campionato); in mezzo il momentaneo pari di De Luca e il 2-1 di Caprari.

L’altra “mezza sorpresa” di giornata arriva però dal Rigamonti: il Brescia cade sonoramente sconfitto dal Livorno 1-3. I labronici si confermano bestia nera delle Rondinelle, proprio nel giorno del ritorno in panchina di Christian Panucci (al ritorno di Bortolo Mutti).

I bomber delle due squadre Vantaggiato e Geijo marcano nel primo tempo; nella ripresa la fuga dei toscani con Jelenic e Borghese. Il Livorno si rilancia improvvisamente in chiave play-out; brusco stop invece per la squadra di Boscaglia.

Vittoria sonante anche per il Cesena, che regola in casa l’Ascoli con un secco 3-0: seconda vittoria di fila al Manuzzi per i bianconeri di Drago, a segno con Ciano, Kessie e Djuric in una gara parecchio condizionata dalla direzione di gara (ascolani in 9 dopo appena 24’ per le espulsioni di Jankto e Bianchi!)

Altra importantissima vittoria in chiave salvezza per il Trapani di Cosmi, che sbanca il campo del Lanciano con un sonoro 0-3: Scognamiglio, Citro e Pagliarulo mandano letteralmente all’inferno i frentani di D’Aversa, sempre più contestati e vicini alla capitolazione.

Chi continua a sorridere è invece il Como che, seppure in dieci, riesce a strappare un prezioso pari al Vicenza: 1-1 e quinto risultato utile consecutivo per i lariani. Al vantaggio biancorosso di Sbrissa rimedia Simone Andrea Ganz, con una bellissima rete – l’ottava della sua stagione. Nel finale palo, e poi espulsione, per Galano.

Si mette in posizione più comoda il Latina, che conferma il suo ottimo stato di forma battendo 1-0 la Pro Vercelli: al Francioni decide la coppia africana Boakye-Acosty, col senegalese che spizza di testa e il ghanese (a quota 7 gol in stagione) che regala la terza vittoria consecutiva ai pontini. Quinta sconfitta di fila invece per i piemontesi.

Al Modena invece non basta il momento-solidarietà con l’allenatore Crespo (fascia di capitano cedutagli dalla squadra in segno di vicinanza per il coinvolgimento nell’inchiesta “Fuorigioco” della Procura di Napoli): la Ternana batte 2-1 i canarini, in 10 per quasi tutta la partita per l’espulsione del portiere Provedel. Le reti in successione di Janse, Stanco e Furlan.

Tra oggi e domani il resto del programma: alle 17.30 Entella-Novara; lunedì alle 20.30 Spezia-Salernitana.


Loading...

About Alessandro Liburdi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*