ULTIME NEWS
Home > Nazionali > Euro Futsal 2016, Serbia e Spagna prime. Oggi l’Italia
Euro Futsal 2016, Serbia e Spagna prime. Oggi l’Italia

Euro Futsal 2016, Serbia e Spagna prime. Oggi l’Italia

Primi verdetti importanti nella fase a gironi di Euro Futsal 2016: Serbia e Spagna vanno ai quarti da prime dei loro gironi. Alle 21 di stasera Italia-Rep. Ceca.

La Serbia padrona di casa fa valere il calore degli oltre 11mila della Kombank Arena di Belgrado e centra il primo posto nel gruppo A dell’Europeo. Col Portogallo finisce 3-1 per la squadra di Aca Kovačević che decide negli ultimi 4’ una gara molto equilibrata.

Onore però al Portogallo di Jorge Braz che gioca un calcio a 5 molto spettacolare e onore soprattutto a Ricardinho, che strappa applausi e ovazione inventandosi uno dei gol più spettacolari della storia della competizione europea: il lusitano scavalca Marko Pršić e dopo una giocata sontuosa deposita in rete.

È la rete dell’1-1 che pareggia il vantaggio serbo firmato da Mladen Kocić all’8’; poi tanto equilibrio da ambo le parti fino alle due reti di Slobodan Rajčević e Miloš Simić che regalano ai balcanici il quarto di finale con l’Ucraina.

I gialloblù ex sovietici infatti escono sconfitti dallo scontro diretto del gruppo B: la Spagna batte l’Ucraina 4-1 e dal canto suo affronterà il Portogallo nei quarti di finale.

Partita che scorre via praticamente tranquilla fin quasi all’intervallo, prima del quale però la Roja va in vantaggio con Alex su calcio d’angolo di Bebe. Nella ripresa l’Ucraina prova pure a sfruttare Serhiy Zhurba come portiere volante, ma viene presto punita da Mario Rivillos. Alex fa pure doppietta prima del gol della bandiera di Mykola Grytsyn. Nel finale anche Rivillos imita il collega e fa doppietta pure lui.

Questi dunque i primi due quarti di finale: Serbia-Ucraina domani alle 18.30; Portogallo-Spagna alle 21.

Oggi da tenere d’occhio le ultime partite dei gruppi C e D: ci sono infatti Croazia-Russia e soprattutto Italia-Repubblica Ceca.

Gli azzurri di Menichelli sono concentratissimi per la sfida di stasera, che può regalare la qualificazione da prima del girone, che garantirebbe un impegno ai quarti almeno sulla carta più agevole. Lo stesso ct è consapevole dell’importanza del match:

«E’ necessario, vista la composizione del torneo, conquistare il primo posto del girone. L’importante è che abbiamo la testa giusta per fare la partita, così come si è visto nella gara contro l’Azerbaigian, in cui i ragazzi sono stati molto concentrati, aggressivi e disciplinati».


Loading...

About Alessandro Liburdi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*