ULTIME NEWS
Home > Ciclismo > GP Costa degli Etruschi 2016, è festa Nippo-Fantini: primo Grega Bole
GP Costa degli Etruschi 2016, è festa Nippo-Fantini: primo Grega Bole
Foto: Bettini

GP Costa degli Etruschi 2016, è festa Nippo-Fantini: primo Grega Bole

Il figliol prodigo ritorna e subito festeggia: è Grega Bole a vincere il GP Costa degli Etruschi 2016 (organizzato da GS Emilia e ASD Costa degli Etruschi) e a regalare al suo team, la Nippo – Vini Fantini, la prima gioia dell’anno, ottenuta in una gara prestigiosa perché segna l’apertura del calendario italiano. Il ciclista sloveno regola, dopo 190 km, un gruppetto di poche unità, con Francesco Gavazzi (Androni – Sidermec) e Diego Ulissi (Lampre-Merida) a completare il podio.

Partenza da San Vincenzo segnata dal vento. Impiega del tempo, la fuga, prima di prendere piede: dopo quasi 30 km sono Alessandro Tonelli (Bardiani – CSF), Genki Yamamoto (NIPPO – Fantini) e Igor Boev (Gazprom – RusVelo) a lasciare la compagnia del gruppo e a guadagnare repentinamente il cospicuo vantaggio di 11 minuti.

In gruppo sono Lampre – Merida e Southeast – Venezuela, in particolare, a fare l’andatura, che diventa decisamente più decisa quando si supera metà corsa. Nei pressi del primo passaggio sulla salita di Torre Segalari, il vantaggio dei battistrada, divenuti nel frattempo due perché il giapponese Yamamoto perde contatto, si aggira attorno ai quattro minuti.

Sul secondo e decisivo scollinamento, dopo il ricompattamento del gruppo, è Diego Ulissi (Lampre-Merida) a fare selezione e a formare un drappello di 9 unità che si avvia verso il traguardo: accanto a lui troviamo Matteo Busato ed Enrique Sanz (Southeast – Venezuela), Daniele Ratto (Androni – Venezuela), Grega Bole (NIPPO – Vini Fantini), Riccardo Tonelli, Giulio Ciccone ed Edoardo Zardini (Bardiani – CSF), Igor Boev (Gazprom – RusVelo), si quali poi rientrano Andrea Fedi (Southeast – Venezuela), Francesco Gavazzi (Androni – Sidermec), Stefan Schumacher (Christina Jewelry) e Stephan Rabitsch (Felbermayr-Simplon).

Sanz è costretto a rinunciare ad ogni ambizione a causa di una foratura a tre chilometri all’arrivo di Donoratico. Così sono gli altri a giocarsi il successo: Grega Bole fa valere il suo spunto veloce e riesce a battere tutti, dando vita alla festa #orangeblue.

Qui il video della corsa.

Classifica:

1 BOLE Grega NIPPO – VINI FANTINI 4.40.36
2 GAVAZZI Francesco ANDRONI GIOCATTOLI – SIDERMEC st
3 ULISSI Diego LAMPRE – MERIDA st
4 FEDI Andrea SOUTHEAST – VENEZUELA st
5 CICCONE Giulio BARDIANI CSF st
6 BOEV Igor GAZPROM – RUSVELO st
7 BUSATO Matteo SOUTHEAST – VENEZUELA st
8 ZARDINI Edoardo BARDIANI CSF st
9 SCHUMACHER Stefan CHRISTINA JEWELRY PRO CYCLING st
10 RABITSCH Stephan TEAM FELBERMAYR SIMPLON WELS st


About Andrea Fragasso

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*