ULTIME NEWS
Home > Nazionali > Euro Futsal 2016, l’Italia non fa sconti: Rep. Ceca affossata 7-0!
Euro Futsal 2016, l’Italia non fa sconti: Rep. Ceca affossata 7-0!
Foto Sportfile

Euro Futsal 2016, l’Italia non fa sconti: Rep. Ceca affossata 7-0!

Senza pietà: l’Italia fa due su due a Euro Futsal 2016 e dopo l’esordio vincente con l’Azerbaijan batte anche la Rep. Ceca e si qualifica da prima del girone; ora il Kazakhistan.

Avversari spazzati via senza alcuna difficoltà (e l’Azerbaijan grazie alla loro sconfitta vola ai quarti): gli azzurri di Menichelli dunque salgono sulla carrozza in direzione dei quarti di finale, dove martedì alle 21 affronteranno gli esordienti kazaki. In caso di passaggio del turno, la vincente di Spagna-Portogallo: si prospetta un’eventuale semifinale da brividi.

L’Italia di calcio a 5 continua comunque a dimostrare di avere i mezzi per arrivare fino in fondo e difendere il titolo conquistato ad Anversa ’14: Mammarella e compagni fanno fuori pure i cechi, che negli ultimi sette incroci avevano vinto ben tre volte.

Gara condotta senza alcun patema d’animo dagli azzurri sin dalle prime battute: di Fortino il primo acuto dopo appena 26” con controllo di suola e puntata. Al 10”29 il capitan Lima sigla il 2-0 con una conclusione che Gerčák neanche vede partire. Sul finire di primo tempo clamoroso palo di Patias.

Cambia l’ordine delle porte nella ripresa, ma non cambia la musica suonata dagli azzurri che in 4’ praticamente archiviano la pratica Merlim fa 3-0 dopo 40”, Fortino fa doppietta personale e poco dopo costringe pure Koudelka all’autogol, Honorio dice 6-0.

Menichelli spedisce in campo pure il secondo portiere Miarelli con Mammarella che si siede in panchina come unico portiere imbattuto finora di questo Europeo.

Poi, al 32’59” la perla più bella e preziosa della serata: la tira fuori dalla conchiglia Patias con un tacco sontuoso al volo; non stupendo come quello di Ricardinho ieri ma comunque un gesto tecnico di grande pregevolezza che fa strabuzzare gli occhi.

Gli azzurri chiudono dunque il girone a punteggio pieno, 10 gol fatti e 0 subiti; martedì il Kazakhistan. Per cominciare ad avvicinarsi al bis.

Nell’altra sfida, per il gruppo C, Croazia-Russia 2-2 (Robinho e Novak per i balcanici, Abramov e Pereverzev per gli uralici).

Questo dunque il quadro dei quarti: domani Serbia-Ucraina alle 18.30 e Spagna-Portogallo alle 21; martedì Russia-Azerbaijan alle 18.30 e Italia-Kazakhstan alle 21.


Loading...

About Alessandro Liburdi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*