ULTIME NEWS
Home > Calcio Italiano > Serie B, 26ᴬ: il Cagliari vince e prova la fuga; frenano Crotone e Bari
Serie B, 26ᴬ: il Cagliari vince e prova la fuga; frenano Crotone e Bari
Foto Lapresse

Serie B, 26ᴬ: il Cagliari vince e prova la fuga; frenano Crotone e Bari

La Serie B parla più sempre più sardo: nella 26ᴬ giornata il Cagliari sbanca 1-3 Latina e allunga a +3 sul Crotone, frenato 1-1 dalla Pro Vercelli. Pari per Novara e Bari.

I rossoblù di Rastelli vincono al Francioni e stavolta danno la sensazione di poter davvero scappare. La partita esplode nella ripresa con le reti di Munari e Melchiorri; Mariga accorcia con un siluro ma di nuovo l’ex Pescara riporta il Cagliari avanti sul doppio vantaggio.

Quattro gol in un quarto d’ora scarso: lo spettacolo della Serie B è anche questo; il Latina potrebbe riaprirla ancora su rigore, ma Corvia sbaglia come a Lanciano; per la squadra di Somma una battuta d’arresto che non modifica i piani per un campionato tranquillo.

Dietro il Crotone sembra essersi inceppato: nonostante le vittorie molto prestigiose contro Cagliari e Bari in questo inizio 2016, i rossoblù di Ivan Juric ora non sanno più vincere allo Scida. La Pro Vercelli strappa un 1-1 che sa di impresa (arrivato infatti con l’inferiorità numerica per l’espulsione di Bani al 34’ p.t..).

Una partita tutta nel segno di Ante Budimir, che prima con un’autorete spalanca la strada ai piemontesi, e poi nella ripresa firma il suo dodicesimo gol stagionale. È un pari che frena le ambizioni da A del Crotone.

Frenano anche il resto delle contendenti: dal Pescara (1-1 ieri nell’anticipo col Vicenza, col vantaggio veneto di Signori e l’ennesima prodezza di Lapadula, al 93’ stavolta), al Novara al Bari.

Due pareggi in trasferta, a iniziare dai gaudenziani di Baroni che a Como fanno 1-1 con i lariani che si mangiano le mani per una vittoria buttata alle ortiche. La decidono i due bomber Ganz e Galabinov.

Stesso risultato anche per il Bari, che al Partenio-Lombardi di Avellino fa 1-1: gol sontuoso in rovesciata di Maniero, galletti in dieci per l’espulsione di Cissokho e irpini che prima sbagliano un rigore con Gigi Castaldo e poi la impattano con Roberto Insigne. I campani escono dalla zona playoff; pugliesi che invece non spiccano il volo.

Bari che ora si vede scavalcare dal Cesena di Massimo Drago, che vince in rimonta 2-1 sul coriaceo Perugia dell’applauditissimo ex Bisoli: al vantaggio umbro di Ardemagni rispondono in dieci minuti verso la fine della partita il neoacquisto Falco e soprattutto Camillo Ciano (con Drago che si fa espellere dopo una corsa sfrenata di 70 metri per festeggiare sotto la curva con la squadra).

Per quanto riguarda la zona-salvezza, preziosissime vittorie del Lanciano (che batte 2-1 il Modena dopo l’autorete di Vastola e gli squilli di Di Francesco e Bonazzoli e continua a rilanciare se stesso) e per Entella e Ternana.

Entrambe queste ultime vincono largamente: 4-0 rispettivamente sul Trapani (Jadid, Troiano e Di Carmine entrambi su rigore e Costa Ferreira) e sulla Salernitana (in rete Furlan, Ceravolo, Meccariello e Falletti).

Domenica si gioca Spezia-Livorno (ore 17.30), chiude il turno Brescia-Ascoli lunedì alle 20.30.


Loading...

About Alessandro Liburdi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*