ULTIME NEWS
Home > Coppe Europee > Champions League > Champions League, bentornata: stasera Psg-Chelsea e Benfica-Zenit
Champions League, bentornata: stasera Psg-Chelsea e Benfica-Zenit

Champions League, bentornata: stasera Psg-Chelsea e Benfica-Zenit

Una classica e una new-entry: la Champions League torna a battere forte nelle notti d’Europa e dopo la sosta invernale propone Psg-Chelsea e Benfica-Zenit.

Partiamo dal piatto ricco della serata: Paris-Saint Germain e Chelsea si affrontano per la terza volta consecutiva; nei due precedenti, i vincitori si sono sempre qualificati grazie ai gol in trasferta: nel 2014 passarono i Blues (3-1 all’andata per il Psg, 2-0 per il Chelsea al ritorno); nel 2015 i parigini (1-1 al Parco dei Principi, 2-2 a Stamford Bridge).

Ci sono però novità sostanziali specie su una panchina: dopo la fase a gironi di quest’edizione di Champions League, il club londinese ha rimpiazzato lo Special One Mourinho con il più compassato “traghettatore” Guus Hiddink. Il cambio di certo non ha giovato in tutto per tutto al Chelsea, che resta 15esimo in campionato, una posizione che senz’altro non gli aggrada.

Si potrebbe dunque pensare a un pronostico scontato, tutto dalla parte dei francesi. Ibra e compagni in Ligue 1 stanno facendo sfracelli: 70 punti, ancora imbattuti, a +24 sui “normali” del Monaco, con 12 gol subiti e 63 fatti, un terzo dei quali dall’asso svedese, sono i numeri che Blanc può mettere sul piatto della bilancia.

Ma si sa, la Champions è pur sempre la Champions, e le sorprese possono essere sempre dietro l’angolo: il Chelsea potrebbe magari ritrovare stasera l’orgoglio perduto – anche perché il 5-1 di sabato col Newcastle ha fatto tanto morale.

Blanc non avrà a disposizione sicuramente Lavezzi e soprattutto Aurier – messo fuori per motivi disciplinari dopo le parole velenose e pesanti contro il suo allenatore e buona parte dello spogliatoio; dubbi riguardano chi prenderà la maglia titolare fra Marquinhos e Van der Wiel e fra Verratti e Rabiot, coi primi delle coppie favoriti.

Dall’altra parte out Zouma, Terry e Matic; in forte dubbio Oscar per un problema al polpaccio. Per il resto assetto confermato con i tre trequartisti dietro alla punta centrale Diego Costa.

Queste le probabili formazioni al Parco dei Principi:

PSG (4-3-3): Trapp; Marquinhos, Thiago Silva, David Luiz, Maxwell; Matuidi, Thiago Motta, Verratti; Di María, Ibrahimović, Cavani.

CHELSEA (4-2-3-1): Courtois; Azpilicueta, Ivanović, Cahill, Rahman; Fàbregas, Mikel; Hazard, Willian, Pedro; Costa.

L’altro ottavo di finale va di scena a Lisbona: al Da Luz è tempo ormai di Benfica-Zenit. Gara fatta di incroci nostalgici ma non troppo: Axel Witsel, Ezequiel Garay e Javi García tornano a Lisbona contro la loro ex squadra, così come torna in Portogallo lo stesso André Villas Boas, lui lusitano di nascita e Dragone di Oporto fino al midollo (rivale per eccellenza dunque delle Aquile biancorosse della capitale).

Già, proprio il Porto: venerdì il Benfica ha perso dopo ben 11 vittorie consecutive. Lo Zenit arriva in terra lusitana con le gambe appesantite, ma solo apparentemente, dal lungo letargo russo: gli azzurri di San Pietroburgo non giocano una partita a livello ufficiale dal 9 dicembre, sconfitta contro il Gent.

Fronte formazioni: Rui Vitoria non potrà contare sui vari Luisão, Rebocho e Nuno Santos; in forte dubbio anche Fejsa e Lisandro Lopez. Dall’altra parte lo Special Two, che si schiera con uno speculare 4-4-2, non avrà Fayzulin, Malafeev, Smolnikov e Ryazantsev. Occhio poi al lungo elenco di diffidati: fra gli altri ci sono anche Danny, Hulk e il “nostro” Mimmo Criscito.

BENFICA (4-4-2): Júlio César; André Almeida, Jardel, Lindelöf, Eliseu; Samaris, Renato Sanches, Pizzi, Gaitán; Mitroglou, Jonas.

ZENIT (4-4-2): Lodygin; Anyukov, Garay, Lombaerts, Criscito; Javi García, Witsel, Shatov, Danny; Hulk, Dzyuba.


Loading...

About Alessandro Liburdi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*