ULTIME NEWS
Home > Calcio Italiano > Roma, Spalletti caccia Totti dal ritiro: alea iacta est…
Roma, Spalletti caccia Totti dal ritiro: alea iacta est…
Foto Lapresse

Roma, Spalletti caccia Totti dal ritiro: alea iacta est…

Tanto tuonò che piovve. Questa mattina Totti è stato allontanato stamane dal ritiro giallorosso per volontà di Spalletti: mal digerite le ultime dichiarazioni. Niente Palermo per il Capitano.

È scoppiata dunque la bufera in casa Roma. Il tecnico di Certaldo, subentrato a metà gennaio al posto di Garcia, non è rimasto molto contento dalle esternazioni fatte dal numero 10 nell’intervista al Tg1 l’altro giorno.

Dopo la colazione l’allenatore ha comunicato a Totti che non sarebbe stato convocato per il match di stasera col Palermo. Il capitano ha preso atto della decisione, salutato i compagni increduli e lasciato senza colpo ferire Trigoria.

La frattura sembra dunque ormai insanabile fra Totti e il tecnico toscano; Spalletti ha ritenuto le parole del suo capitano come una distrazione tesa a destabilizzare l’ambiente romanista, tornato in corsa per la Champions e impegnato anche negli ottavi della maggiore coppa europea.

Troppo dura e critica è stata giudicata l’intervista rilasciata da Totti a Rai Sport, in cui il capitano e bandiera giallorossa ha esternato tutto il suo malumore per il mancato impiego in campo e per il rapporto per nulla ricucito con il suo ex mister, con cui fece comunque cose egregie all’epoca della prima avventura spallettiana (dal 2005 al 2009 Due Coppa Italia e una Supercoppa Italiana).

Queste le parole centrali del giocatore: «Mi sento ancora un calciatore, sto fuori solo per scelta tecnica. La panchina fa male, ma finire la carriera così è brutto per l’uomo e per quanto dato alla Roma».

Il capitano giallorosso ha poi spiegato che il rapporto con il tecnico è ai minimi termini: «Spalletti? Con lui buongiorno e buonasera… Speravo che le cose lette sui giornali me le dicesse in faccia». Il riferimento neppure troppo velato alle esternazioni del tecnico, che ha detto di dover preoccuparsi solo della Roma nel suo complesso, è la dimostrazione che Totti ha perduto la pazienza e l’ammirazione.

Relazione ormai logorata fra il mister e il capitano: gli scenari che si aprono sono a tinte fosche per tutto l’ambiente giallorosso, tifosi in primis, che a Totti tengono come a un semidio. Il prossimo arrivo di Pallotta nella Capitale dovrà provare a ricucire un rapporto che pare francamente sfiorito.


Loading...

About Alessandro Liburdi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*