ULTIME NEWS
Home > Calcio Italiano > Serie A, 26ᴬ: Roma-Palermo 5-0, Spalletti schiaffeggia le polemiche
Serie A, 26ᴬ: Roma-Palermo 5-0, Spalletti schiaffeggia le polemiche
Salah-Dzeko Roma, foto Image Sport

Serie A, 26ᴬ: Roma-Palermo 5-0, Spalletti schiaffeggia le polemiche

Una manita contro tutte le polemiche sulla querelle-Totti. Il risultato del campo dà ragione a Spalletti: Roma-Palermo è 5-0, giallorossi sempre più quarti.

Il tecnico toscano si prende la sua rivincita personale contro il capitano, ostracizzato proprio stamane durante il ritiro di Trigoria, ma deve comunque fronteggiare i malumori della piazza, che invoca da subito il nome di Totti al grido di «c’è solo un capitano».

L’amore incondizionato per la Roma da sempre manifestato dal numero 10 di Testaccio è sempre stato reciprocamente premiato da tutto il tifo giallorosso. Ecco perché, nonostante lo scoppiettante 5-0, qualcuno sugli spalti è rimasto scontento.

Però, al di là di tutta la questione Totti-Spalletti, destinata a non finire stasera per l’inevitabile coda di polemiche che continuerà a portare, la Roma c’è. Eccome se c’è. Per una volta oltre al risultato c’è anche il gioco, con i giallorossi che dominano sempre e restano in controllo della partita per tutti i 90’ senza che il Palermo riesca mai a impensierirli.

Troppo morbida, la squadra rosanero del rientrante Iachini: Vazquez resta spento per tutto il tempo, Gilardino resta isolato dal resto del mondo, e la difesa è una scolapasta che si scioglie ben presto sotto i ritmi giallorossi orchestrati con grande sapienza di Miralem Pjanic e ben raccolti, di volta in volta, da Edin Džeko e Mohamed Salah.

Con una doppietta a testa, il bosniaco e l’egiziano dimostrano di essere guariti del tutto. Fa notizia soprattutto la doppietta segnata dall’ex ariete del City, che prima si divora un gol gigantesco davanti alla porta su assist di Maicon, e poi segna al 30’ su assist di Pjanic e poi nella ripresa grazie a Perotti.

Menzione d’onore anche per l’ala ex Fiorentina e Chelsea, che in 2 minuti tra 15’ e 17’ mette la firma d’autore sul match con due bei gol che testimoniano la sua forma eccelsa.

Il quinto gol lo segna, sull’1-0, Seydou Keita con una puntata dopo calcio d’angolo. La serata giallorossa però finisce in gloria: dopo ben 383 si rivede finalmente in campo anche Kevin Strootman, e l’augurio che il suo calvario fisico sia davvero finito.

Quello che sembra invece tutt’altro che finito, ma cominciato, è quello che riguarderà Totti nelle prossime settimane…


Loading...

About Alessandro Liburdi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*