ULTIME NEWS
Home > Coppe Europee > Champions League > Champions, Arsenal-Barcellona 0-2: nel segno del solito Messi
Champions, Arsenal-Barcellona 0-2: nel segno del solito Messi
Foto Reuters

Champions, Arsenal-Barcellona 0-2: nel segno del solito Messi

Champions, una squadra è quasi ai quarti: è il Barça. Arsenal-Barcellona termina 0-2 con i due squilli della Pulce, che sfata il tabù-Cech e indirizza la qualificazione.

I blaugrana si confermano squadra senza limiti, anche se ci mettono un po’ a trovare la via del gol. Ma le sentenze, prima o poi, arrivano: specie se a darle è un giudice assoluto e implacabile che entra in campo con la toga sacra sulle spalle e gli scarpini ai piedi del predestinato del pallone.

Leo Messi sbaraglia la resistenza dei Gunners dopo più di un’ora di gioco e torna a casa con la pancia piena: al Camp Nou il 16 marzo sarà quasi una passeggiata, visto il divario comparso fra le due squadre.

I londinesi pagano caro le disattenzioni difensive, dopo una gara apparentemente ordinata dove concedono certamente, ma senza andare eccessivamente in affanno. Anzi, le prime due occasioni del match sono per Ramsey e Oxlade-Chamberlain, che però sprecano a botta sicura.

Poi salgono in cattedra quei “tre lì”: Neymar fa il funambolo, Messi il folletto che si guadagna le punizioni e Suarez il pipistrello che scappa alla guardia dei due centrali dell’Arsenal. Il Pistolero/Cannibale uruguaiano ha due chances prima dell’intervallo, ma le fallisce da posizione ottimale (per uno già a 25 gol in 24 partite di Liga e a segno 15 volte nelle ultime 9).

L’Arsenal però non arranca più di tanto: regge il confronto, si affida al contropiede pur non innescando mai i piedi buoni di Ozil, Sanchez e Giroud. Nella ripresa Cech sventa stavolta su Neymar, poi Wenger ha un sussulto con la testata della sua punta che però Ter Stegen controlla tranquillamente.

Ma è l’unico squillo dei Gunners; poi il Barça ricomincia a macinare e il gol arriva, puntuale come una sentenza. La firma, col martelletto sul tavolo, la stabilisce Leo Messi: Neymar scappa a sinistra e infila al centro, dove la Pulce segue ed esaudisce la condanna dell’Arsenal. È il 71’, e la partita prende la strada del Barcellona.

Nel finale, Mertesacker e Flamini fanno la frittata in area di rigore e lo stesso argentino si guadagna il rigore. Altro tiro, altra sentenza. Finisce 0-2, il Barça potrebbe dilagare con Neymar, ma la qualificazione è quasi in tasca.


Loading...

About Alessandro Liburdi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*