ULTIME NEWS
Home > Coppe Europee > Champions League > Champions, Dinamo Kiev-Manchester City 1-3: Pellegrini ipoteca i quarti
Champions, Dinamo Kiev-Manchester City 1-3: Pellegrini ipoteca i quarti
Foto Afp/Getty

Champions, Dinamo Kiev-Manchester City 1-3: Pellegrini ipoteca i quarti

I Citizens tornano grandi e ora vedono i quarti di Champions, in virtù dell’1-3 con cui è terminata Dinamo Kiev-Manchester City: a segno Agüero, Silva e Yaya.

Pellegrini riscatta dunque l’incredibile manita stampatagli sabato dal Chelsea in FA Cup e di fatto porta i suoi Sky Blues ai quarti di finale della Champions: per la parte celeste di Manchester sarebbe la prima volta nella sua storia. Il ritorno del 15 marzo all’Etihad dovrebbe essere quasi una formalità.

La squadra del tecnico cileno torna quindi a casa con la pancia piena dopo aver sbancato Kiev con un tris, interrompendo così la tremenda striscia di tre sconfitte consecutive nelle varie competizioni. La Dinamo di Rebrov paga, dal canto suo, il ritorno a una fase a eliminazione dopo 17 anni: un’emozione che ha tradito la squadra più titolata dell’ex URSS.

Partita già orientata nella prima frazione, con i due gol di Agüero e Silva. Statistiche d’oro soprattutto per il Kun, a segno per la 16esima volta nelle 17 gare di Champions League in cui è partito titolare. Con l’argentino Sergio dal 1’, il City va sempre liscio insomma.

È proprio di Agüero il gol che sblocca il match al 15’: Sugli sviluppi del corner battuto da Silva, l’argentino sfrutta la sponda di Yaya Touré, sfugge alla marcatura per nulla eccelsa di Dragovic e Khacheridi e con un secco diagonale destro batte Shovkovskiy.

Il City va in vantaggio e ci resta, legittimando il superiore tasso tecnico rispetto agli ucraini. La Dinamo perde pure Garvash (entra al suo posto l’ex genoano Miguel Veloso) e ballonzola paurosamente sotto i contropiedi di Yaya prima e di Silva poi, ma il raddoppio arriva come una sentenza al 40’.

Lo realizza proprio l’asso spagnolo: Sergio Agüero si porta a spasso due avversari, colpo a tacco a liberare Sterling e passaggio comodissimo per Silva liberissimo in area piccola che appoggia da due passi la rete dello 0-2. Dinamo in bambola e City in assoluto controllo.

Nella ripresa però il Manchester di Pellegrini difetta in sicurezza e abbassa troppo il ritmo; il Dinamo man mano comincia a crederci e alla fine trova il gol che riaccende le speranze. Al 59’ Vida spedisce al centro dalla sinistra, Otamendi respinge di testa ma il pallone finisce sui piedi di Vitaliy Buyalskiy, lesto a indirizzare di destro di prima intenzione verso la porta di Hart che non può nulla.

Ma la squadra di Kiev non è la Juve ammirata ieri al cospetto del Bayern Monaco: ben presto infatti il City di Pellegrini riprende in mano le redini del gioco e le tiene strette in pugno fino alla fine senza ulteriori sussulti, e anzi calando il tris al 90’ con uno splendido sinistro a giro di capitan Yaya Touré.

È il gol dell’1-3: il Manchester City è quasi ai quarti, a meno di clamorosi miracoli all’ucraina.


About Alessandro Liburdi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*