ULTIME NEWS
Home > Coppe Europee > Europa League, le altre: ok Dortmund e Siviglia, pronto riscatto United
Europa League, le altre: ok Dortmund e Siviglia, pronto riscatto United

Europa League, le altre: ok Dortmund e Siviglia, pronto riscatto United

Non solo le italiane: la serata di Europa League ha visto altre 12 partite. Passano il turno, fra le altre, Dortmund, Siviglia, Bayer Leverkusen, Siviglia, Liverpool e Man United.

Precisazione da fare: passa il turno anche lo Sporting Braga, qualificato ieri grazie al 2-2, e dopo l’1-2 dell’andata in casa del Sion.

Torniamo ai match delle 19 di oggi: il Fenerbahce impatta 1-1 in casa della Lokomotiv Mosca col gol di Topal. Turchi in carrozza agli ottavi. Direttamente in prima classe ci va lo Sparta Praga, che vince in casa del Krasnodar per 3-0 : segnano Marecek, Frydek e Fatal.

Clamorosa eliminazione dello Schalke 04: la squadra di Gelsenkirchen sbanda paurosamente e si fa infilare per 0-3 dallo Shakhtar Donetsk di Mircea Lucescu, a segno con Marlos, Ferreyra e Kovalenko.

L’altra tedesca importante d’Europa League, il Bayer Leverkusen, regola 3-1 lo Sporting Lisbona e avanza: decisivo Bellarabi con una doppietta (tre gol in due gare ai biancoverdi portoghesi per il numero 7), intervallata dal pareggio di Mario; nel finale il gol di Calhanoglu.

Valencia ancora una volta esagerato: dopo il 6-0 da record dell’andata al Mestalla, i Pipistrelli di Gary Neville passeggiano 0-4 sul campo del Rapid Vienna. Partita decisa nella ripresa con le reti di Moreno, Feghouli, Piatti e Vezo.

All’Athletic Bilbao basta invece l’1-1 al San Mames contro l’Olympique Marsiglia: l’OM va in vantaggio col solito Batshuayi al 40’ e fa tremare i baschi, poi però ci pensa il subentrato Merino a dare la qualificazione ai biancorossi di Valverde.

Massimo risultato col minimo sforzo per il Liverpool, che ad Anfield Road piega il coriaceo Augsburg 1-0 col rigore di James Milner al 5’.

Ci vogliono invece i supplementari ad Atene per decretare il passaggio del turno fra Olympiacos e Anderlecht: a staccare il pass alla fine, dopo l’1-0 dei greci segnato da Fortounis su rigore, sono proprio i belgi con la bellissima doppietta di Acheampong al 103’ e al 111’.

Il Manchester United dal canto suo stavolta non fa sconti: dopo la clamorosa sconfitta dell’andata i Red Devils fanno la voce grossa e rimettono a posto le cose. All’Old Trafford il Midtjylland va k.o. 5-1 nonostante essere passato, ancora una volta, clamorosamente in vantaggio con Sisto.

Poi l’autogol di Bodurov, la doppietta del 18enne Rashford (al debutto in maglia rossa), il rigore di Herrera e il sigillo di Depay tranquillizzano Louis Van Gaal sulla panchina ancora per un po’.

Perde, ma senza subir danni, il Siviglia di Unai Emery: il Molde vince 1-0 con la rete di Hestad, ma non basta per via del 3-0 andaluso dell’andata.

Incredibile invece al St. Jakob Park: Basilea e Saint-Étienne all’89’ sono sull’1-1 dopo che Sall ha pareggiato per i Verts francesi il gol di Zuffi; così passerebbero i transalpini, in virtù del 3-2 dell’andata. Ma un minuto esatto, al 90’, lo stesso numero 7 regala agli svizzeri di Urs Fischer la vittoria e il passaggio del turno.

Il Borussia Dortmund sbanca pure Oporto dopo la vittoria dell’andata: i Dragoes biancoblu finiscono sconfitti 0-1 per l’autogol sfortunato di uno sconsolato Iker Casillas. Il gol però per regolamento viene attribuito a Pierre Aubameyang.


About Alessandro Liburdi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*