ULTIME NEWS
Home > Calcio Italiano > Serie B, 28ᴬ: Cesena super, 2-0 al Cagliari! 1-1 in 5’ nel derby piemontese
Serie B, 28ᴬ: Cesena super, 2-0 al Cagliari! 1-1 in 5’ nel derby piemontese

Serie B, 28ᴬ: Cesena super, 2-0 al Cagliari! 1-1 in 5’ nel derby piemontese

Due anticipi per la 28ᴬ di Serie B, e un risultato sopra le righe: è la vittoria con cui il Cesena schianta il Cagliari 2-0; capolavoro-Drago. Il derby Novara-Pro Vercelli finisce 1-1.

La capolista dunque scivola e rovina al Manuzzi contro il Cesena, quarta forza della cadetteria prima della partita e squadra che resta con la miglior difesa del torneo.

Sensi e Djuric puniscono i rossoblù di Rastelli, che per una sera non si comportano da prima della classe e prestano ora il fianco al Crotone, che domani allo Scida col Vicenza ha un’occasione troppo ghiotta da sprecare: vincendo, i calabresi andrebbero a -2 dai sardi, riaprendo tutti i discorsi sulla vetta.

Il Cesena invece finisce in apoteosi: con un secondo tempo praticamente perfetto, i bianconeri di Drago si avvicinano al 3° posto, distante ora due punti in attesa di Pescara-Ascoli di domani.

Una gara dai due volti, quella della serata romagnola: primo tempo più equilibrato (e anche ricco di contatti fisici), con i padroni di casa a fare gioco e il Cagliari che attende sornione e poi comincia a farsi vivo, trovando al 34’ l’occasione giusta per passare in vantaggio.

A quel punto infatti Giannetti vola a terra in area dopo essere stato appena sfiorato da Magnusson, l’arbitro Manganiello ci casca e concede il rigore di fatto inesistente. Lo stesso ex Siena va sul dischetto, ma Gomis è straordinario nel respingere in angolo (ed è il terzo rigore stagionale parato dal portiere di scuola Torino).

Il Cagliari però non ci sta e al 40’ ancora Giannetti sfodera un gran sinistro che si stampa sul palo. La capolista rossoblù di fatto però si spegne qui: nella ripresa infatti il Cesena esce fuori finalmente dal guscio, e grazie alle scorribande del tuttofare Falco e del tandem ivoriano Kessie-Kone comincia a spingere con insistenza.

Il vantaggio, giocoforza, prima o poi arriva se giochi così; e al 12’ Ciano mette dentro in area piccola, il baby-fenomeno Sensi di ginocchio devia alle spalle dell’incolpevole Storari. Il Cesena va in vantaggio e continua a dominare e il portiere cagliaritano deve farne di miracoli per non far capitolare i suoi.

Al 25’ Murru complica tutto, beccandosi il secondo giallo e inguaiando la squadra di Rastelli; i romagnoli ne approfittano subito, trovando il raddoppio col colpo di testa di uno scatenato Djuric, bravo a raccogliere il cross perfetto di Renzetti.

Finisce invece 1-1, un pari inutile per entrambe, il derby piemontese – o “derby delle risaie” fra Novara e Pro Vercelli – che non riescono a uscire dalla crisi delle ultime settimane. Emozioni concentrate tutte nei primi 5’ di gara, con il botta e risposta fra l’ex novarese Scavone e Corazza.

Vanno in vantaggio appunto i bianchi di Vercelli dopo appena 130” con Scavone, che segna dopo un buco di Garofalo sul cross di Emmanuello e regala il vantaggio alla squadra di Foscarini. I gaudenziani potrebbero colare a picco, e invece si svegliano di soprassalto e pareggiano subito, 2’ dopo, con Corazza che incorna di tuffo l’assist perfetto di Faraoni.

La Pro si ritrae tutta indietro, il Novara avrebbe spazi aperti da sfruttare e invece non ne approfitta con Corazza e con Gonzalez. Poi la partita si rianima solo nel finale, dopo un intervento criminale di Rossi (entrato da appena 10’) sullo stesso Corazza che lascia i vercellesi in dieci e scatena un vero parapiglia a centrocampo, con l’arbitro che riesce a sedarlo a fatica ammonendo da una parte Coly e dall’altra Faraoni.

Il Novara resta inchiodato al 5°: domani Bari ed Entella possono rispettivamente scavalcarla o raggiungerla; punto tutto sommato buono invece per la Pro Vercelli, anche se per la salvezza bisognerà inventarsi altro.


About Alessandro Liburdi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*