ULTIME NEWS
Home > Altri Sport > Pallavolo, Mondiali 2018: la finale sarà a Torino!
Pallavolo, Mondiali 2018: la finale sarà a Torino!

Pallavolo, Mondiali 2018: la finale sarà a Torino!

Ora è ufficiale: la Finale dei Mondiali 2018 di pallavolo maschile si disputerà a Torino! Dopo le voci del presidente federale Magri, la conferma è arrivata dal sindaco Piero Fassino.

Lo ha ribadito il primo cittadino del capoluogo sabaudo, durante una delle tappe della staffetta olimpica nel decennale dell’Olimpiade invernale del 2006, che è giunta nei giorni scorsi a Torino.

Buone notizie dunque per tutti gli appassionati italiani di volley, che torneranno a vedere la pallavolo ad altissimi livelli 8 anni dopo l’edizione itinerante del 2010 (con il podio finale composto da Brasile 1°, Cuba 2° e Serbia 3°) e 4 dopo quella che riguardò il volley femminile, con le azzurre di Bonitta che sfiorarono il bronzo mondiale nella “finalina” al Forum Assago contro il Brasile, che le batté 3-2.

L’Italia organizzerà la rassegna iridata di volley insieme alla Bulgaria, e questo già si sapeva, ma certo sapere di poter ospitare le fasi semifinali e finali riempie di euforia e orgoglio. Anche perché nell’edizione che si disputerà fra due anni gli azzurri dovranno assolutamente riscattare il monotono 13esimo posto dell’edizione di Polonia ’14.

Queste le parole del primo cittadino: «Il grande sport – ha sottolineato il sindaco torinese Fassino – non si è fermato perché Torino ha nello sport una delle sue indennità forti». Una città, quella all’ombra della Mole, che nei prossimi mesi ospiterà fra le altre cose il Torneo Preolimipico di Basket al Pala Alpitour (mese di luglio 2016), e nel 2017 i Campionati Europei di nuoto.

Ancora ufficialmente da definire il palazzetto per l’atto conclusivo del Mondiale di volley maschile, che verosimilmente dovrebbe essere il PalaVela, dove si sono disputati anche gli Europei 2015. Lo sport internazionale, a tutti i livelli, passerà a Torino: gli appassionati, anche quelli di volley, aspettano pazientemente.


About Alessandro Liburdi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*