ULTIME NEWS
Home > Ciclismo > Mondiali pista Londra 2016, 2^ giornata: quartetto ai piedi del podio
Mondiali pista Londra 2016, 2^ giornata: quartetto ai piedi del podio

Mondiali pista Londra 2016, 2^ giornata: quartetto ai piedi del podio

Ancora una grande prestazione del quartetto dell’inseguimento azzurro maschile ai Campionati Mondiali di ciclismo su pista di Londra 2016. Dopo il record nazionale stabilito nelle qualificazioni, arriva un Ko contro la favorita Gran Bretagna in semifinale, ma è ancora un gran tempo.

Con Michele Scartezzini al posto di Elia Viviani, e con la conferma di Liam Bertazzo, Simone Consonni e Francesco Lamon, arriva il crono di  3’58”902, di nuovo sotto la soglia psicologica dei quattro minuti. E nella finale per il bronzo con la Danimarca, con il nuovo ingresso di Viviani e di Filippo Ganna, affiancati da Consonni e Bertazzo, arriva un onorevolissimo quarto posto in 3’58″262, con gli scandinavi autori di una partenza fulminea, grazie alla quale costruiscono gran parte del vantaggio (3’55″936).

A lasciare esterrefatto il pubblico londinese è la Gran Bretagna, che capeggiata da Bradley Wiggins manca la medaglia d’oro, soffiata da una fortissima Australia (3’52″270) in testa sin dal primo giro e meritatamente prima. Tempi superlativi da parte degli oceanici, ma subito dietro al podio, finalmente uno squarcio d’azzurro.

Bene, in casa Italia, anche il quartetto donne: con un importantissimo pass per Rio 2016 già in tasca, Simona Frapporti, Tatiana Guderzo, Francesca Pattaro e Silvia Valsecchi fanno registrare il settimo crono complessivo con 4’29”857 e andranno domani alla ricerca di un piazzamento più prestigioso. Delusione Gran Bretagna, che con il quinto tempo non andrà a giocarsi la finale.

Gli altri titoli assegnati. Nel Km da fermo la medaglia d’oro va al tedesco Joachim Eilers (1’00”042), argento per l’olandese Theo Bos (1’00”461), bronzo per il francese Quentin Lafargue (1’01”581). Nessun azzurro al via della gara. Per i tedeschi un secondo successo dal keirin donne grazie a Kristina Vogel (Germania), brava ad avere la meglio su Anna Meares (Australia) e Becky James (Gran Bretagna).

Il pubblico di casa del LeeValley VeloPark esulta soltanto grazie a Laura Trott, che si aggiudica la prova dello scratch davanti all’olandese Kirsten Wild e alla canadese Stephanie Roorda. Discreta la prova dell’italiana Maria Giulia Confalonieri, comunque fuori dalla top ten.

Di seguito il programma di venerdì 4 marzo.

Ore 10.00
Primi turni sprint maschile
Scratch omnium maschile
Qualificazioni inseguimento maschile

Ore 15.30
500 metri femminili
Primo round inseguimento femminile
Inseguimento omnium maschile

Ore 20.00
Gara a punti maschile
Inseguimento maschile
Inseguimento a squadre femminile
Eliminazione omnium maschile


Loading...

About Andrea Fragasso

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*