ULTIME NEWS
Home > Ciclismo > Parigi-Nizza 2016, torna a gioire Démare
Parigi-Nizza 2016, torna a gioire Démare

Parigi-Nizza 2016, torna a gioire Démare

Secondo successo stagionale per Arnaud Démare: lo sprinter francese in forza alla FDJ si aggiudica la prima tappa in linea della Parigi-Nizza 2016, battendo sul traguardo di Vendome il britannico Ben Swift (Team Sky) ed il connazionale Nacer Bouhanni (Cofidis).

Una tappa dalle molte sfaccettature, caratterizzata da continui cambiamenti meteorologici e da un finale incertissimo, con terra e asfalto a rendere avvincente la corsa. Sono in quattro ad andare in fuga dopo pochi chilometri dal via: il belga Thomas De Gendt (Lotto Soudal) ed i francesi Pierrick Quemeneur (Direct Energie), Steven Tronet (Fortuneo-Vital Concept), Thierry Hupond (Delko Marseille Provence).

Il loro vantaggio raggiunge i sette minuti, ma in gruppo, intorno ai 40 km al traguardo, avvengono scintille che fanno rapidamente calare il gap: folate di vento inducono alcune squadre, Tinkoff e Team Sky su tutte, a portarsi in testa per creare dei ventagli e mettere in difficoltà gli avversari. E difatti soltanto una cinquantina di corridori resta nel gruppo principale, mentre molti altri, tra cui l’ex iridato Alberto Rui Costa (Lampre-Merida) e gran parte dell’Astana, si fanno cogliere impreparati: riusciranno tutti a rientrare, ma quanta fatica già in questa prima tappa!

L’azione dei battistrada si esaurisce definitivamente ai meno venti chilometri, in corrispondenza del circuito finale che propone due passaggi su una Cote di 3^ categoria che presenta tratti in sterrato. Nell’ultimo passaggio sullo strappo, a soli 4 km al traguardo, il ritmo imposto da Geraint Thomas (Team Sky) e Tom Dumoulin (Giant-Alpecin) seleziona nuovamente il gruppo, ormai prossimo allo sprint.

A 1.5 km all’arrivo prova un attacco da finisseur Gregory Rast (Trek-Segafredo): la sua azione finisce ai meno duecento metri, quando viene lanciata una volata che segna il ritorno alla vittoria di Arnaud Démare. Dietro al corridore francese giungono Swift e Bouhanni, quarto è Michael Matthews (Orica-GreenEDGE), che conserva la maglia gialla di leader della classifica generale. Qui il video della tappa.

La seconda tappa della Paris Nice 2016 sarà la Contres – Commentry, la più lunga della corsa coi suoi 214.00 km: si arriverà nella regione dell’Alvernia, con un solo Gran Premio della Montagna, la Cote de Estivareilles (3^ cat., 1.7 km al 6.2%) che, posta lontana dall’arrivo, non impensierirà i velocisti. In basso l’altimetria.

Ordine d’arrivo 1^ tappa:
1.    DEMARE Arnaud    FDJ    04h 29′ 53”
2.    SWIFT Ben    TEAM SKY    + 00′ 00”
3.    BOUHANNI Nacer    COFIDIS, SOLUTIONS CREDITS    + 00′ 00”
4.    PETIT Adrien    DIRECT ENERGIE    + 00′ 00”
5.    MATTHEWS Michael    ORICA GREENEDGE    + 00′ 00”
6.    BOONEN Tom    ETIXX-QUICK STEP    + 00′ 00”
7.    VANMARCKE Sep    TEAM LOTTO NL – JUMBO    + 00′ 00”
8.    GESCHKE Simon    TEAM GIANT-ALPECIN    + 00′ 00”
9.    VAN GENECHTEN Jonas    IAM CYCLING    + 00′ 00”
10.    THOMAS Geraint    TEAM SKY    + 00′ 00”

Classifica generale:
1.    MATTHEWS Michael    ORICA GREENEDGE
2.    DUMOULIN Tom    TEAM GIANT-ALPECIN    + 3″
3.    BEVIN Patrick    CANNONDALE    + 4″
4.    IZAGUIRRE Ion    MOVISTAR TEAM    + 8″
5. THOMAS Geraint    TEAM SKY    + 8″


Loading...

About Andrea Fragasso

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*