ULTIME NEWS
Home > Ciclismo > Parigi-Nizza 2016, vince Bouhanni… anzi no, Matthews!
Parigi-Nizza 2016, vince Bouhanni… anzi no, Matthews!
Michael Matthews

Parigi-Nizza 2016, vince Bouhanni… anzi no, Matthews!

Finale di fuoco nella seconda tappa della Parigi Nizza 2016: a tagliare per primo il traguardo è Nacer Bouhanni al termine di un duello ai limiti della scorrettezza con Michael Matthews. Dopo aver visionato ripetutamente le immagini, la giuria decide di retrocedere il francese della Cofidis e di assegnare la vittoria alla maglia gialla. Terzo, poi secondo posto, per l’italiano Niccolò Bonifazio.

Dopo il freddo, la pioggia e a tratti la neve che i corridori hanno incontrato nella prima tappa, non sono tanto meglio le condizioni della seconda frazione. Malgrado ciò, sono quattro i fuggitivi: Tsgabu Grmay (Lampre- Merida), Matthias Brandle (IAM Cycling), Anthony Delaplace (Fortuneo – Vital Concept) ed Evaldas Siskevicius (Delko-Marseille).

Quando il loro margine passa dai quattro minuti ai 40 secondi, prova ad allungare Siskevicius, portandosi dietro Brandle. Ma rimangono a galla soltanto ulteriori quattro chilometri perché il gruppo, ai meno undici, ritorna nuovamente compatto. Prima della volata finale arriva una caduta che coinvolge Thomas Voeckler (Direct Energie) ed uno spettatore, entrambi fermi a terra per qualche minuto.

Allo sprint partono lunghi gli uomini della Cofidis, ma il loro leader Nacer Bouhanni riesce a prevalere sulla linea del traguardo in un duello con Michael Matthews (Orica-GreenEDGE), allargando il gomito sinistro e chiudendo sulle transenne la maglia gialla. La giuria si prende del tempo per analizzare le riprese e decide di retrocedere in terza posizione il transalpino e di assegnare la vittoria all’australiano. Ottimo terzo posto per l’italiano Niccolò Bonifazio (Trek-Segafredo), mentre tra sé ed il resto del gruppo si crea un buco di qualche metro.

Si cambierà passo nella giornata di domani con la terza tappa, Cusset – Mont Brouilly, 165.50 km. Sono sei i GPM da da affrontare: cinque di questi sono di 3^ cat., mentre l’ultimo, il Mont Brouilly (da scalare due volte), è di 2^ categoria (3 km al 7.7%). La vetta coinciderà con l’arrivo. In basso l’altimetria.

Qui il video del convulso finale di oggi.

Ordine d’arrivo 2^ tappa:
1. Matthews (Orica-GreenEDGE) m.t.
2. Bonifazio (Trek-Segafredo) m.t.
3. Kristoff (Katusha) a 1
4. Démare (FDJ) m.t.
5. Swfit (Team Sky) m.t.
6. Greipel (Lotto-Soudal) m.t.
7. Wippert (Cannondale) m.t.
8. Petit (Direct Energie) m.t.
9. Van Genechten (IAM) m.t.

Classifica generale:
1.    MATTHEWS Michael    ORICA GREENEDGE    09h 41′ 50”
2.    DUMOULIN Tom    TEAM GIANT-ALPECIN    + 00′ 14”
3.    BEVIN Patrick    CANNONDALE    + 00′ 19”
4.    IZAGUIRRE Ion    MOVISTAR TEAM    + 00′ 19”
5.    THOMAS Geraint    TEAM SKY    + 00′ 19”


Loading...

About Andrea Fragasso

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*