ULTIME NEWS
Home > Coppe Europee > Champions League > Champions, alle 18 Zenit-Benfica: Villas-Boas per la svolta
Champions, alle 18 Zenit-Benfica: Villas-Boas per la svolta

Champions, alle 18 Zenit-Benfica: Villas-Boas per la svolta

Il mercoledì di Champions comincia presto: alle 18 a San Pietroburgo c’è Zenit-Benfica. Si riparte dal successo portoghese dell’andata (Jonas nel recupero). Villas-Boas cerca la svolta.

Lo Zenit dello Special Two deve assolutamente cambiare marcia dopo l’inizio negativo del 2016 se vuole qualificarsi per la prima volta ai quarti di finale. I nove punti di distacco dal CSKA Mosca in campionato non aiutano, e ora per di più per il discorso Champions i russi devono ribaltare la sconfitta per 1-0 dell’andata firmato in pieno recupero di Jonas.

Le aquile di Lisbona dal canto loro sono in gran forma: 11 vittorie nelle ultime 12 partite, e il successo preziosissimo nel derby contro lo Sporting grazie all’ottavo gol in 8 partite di Mitroglou.

Alla Gazprom Arena però la squadra di Rui Vitoria arriva con l’emergenza difesa. Mancherà soprattutto Luisao, insieme ai vari André Almeida, Jardel, Lisandro Lopez e al portiere Julio Cesar – sostituito da Ederson. Reclama uno spazio dal 1’ l’ottimo e promettente Ruben Dias.

Per quanto riguarda lo Zenit, Villas-Boas dovrà cambiare qualcosa viste le assenze dello squalificato Criscito, espulso all’andata, dell’altro “cattivo” Javi Garcia e dell’infortunato Fayzulin. Attacco come al solito composto da Hulk e Dyzuba.

ZENIT (4-4-2): Lodygin; Anyukov, Lombaerts, Garay, Zhirkov; Yusupov, Witsel, Shatov, Danny; Hulk, Dzyuba. All.: Villas-Boas

BENFICA (4-4-2): Ederson; Semedo, Lindelöf, Fejsa, Eliseu; Samaris, Renato Sanches, Gaitán, Pizzi; Jonas, Raúl Jiménez. All.: Rui Vitoria


Loading...

About Alessandro Liburdi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*