ULTIME NEWS
Home > Ciclismo > Tirreno-Adriatico 2016, la potenza di Gaviria a Montalto di Castro
Tirreno-Adriatico 2016, la potenza di Gaviria a Montalto di Castro

Tirreno-Adriatico 2016, la potenza di Gaviria a Montalto di Castro

Fresco del titolo di campione del mondo su pista nell’omnium, Fernando Gaviria mette in luce le sue enormi qualità anche su strada: con una volata potentissima, il corridore colombiano in forza alla Etixx-Quick Step si impone nella terza tappa della Tirreno-Adriatico 2016, la Castelnuovo Val di Cecina – Montalto di Castro, 176 km. Il suo compagno di squadra Zdenek Stybar rimane in maglia azzurra.

Allo scattare della tappa, ecco partire gli attaccanti di giornata. Sono in cinque: Simone Andreetta (Bardiani-CSF), Adrain Hoinkisz (CCC Sprandi), Giorgio Cecchinel (Androni-Sidermec), Domingos Gonçalves (Caja Rural-RGA) e Davide Villella (Cannondale). Poco prima dei 50 km viene raggiunto il vantaggio massimo dei 4.30, poi, con la Etix-Quick Step della Maglia Azzurra Zdenek Stybar a condurre l’inseguimento, il gap comincia a decrescere.

Un unico Gran Premio della Montagna in programma in questa giornata: è la lunga ma pedalabile salita di Scansano, sulla quale il primo a transitare è Davide Villella. Il gruppo, pur rischiando una clamorosa beffa, calcola perfettamente i tempi ed opera il ricongiungimento a soli millecinquecento metri al traguardo. Provano a lavorare per lo sprint la Dimension Data, con Mark Cavendish al servizio di Edvald Boasson Hagen, e la Tinkoff per Peter Sagan.

Ma nessuno riesce a battere Fernando Gaviria: il sudamericano fa una volata di potenza, parte in ritardo ma opera una impressionante progressione e vince nettamente su tutti gli altri, a partire da un altro talento puro della velocità, Caleb Ewan (Orica-GreenEDGE), anch’egli classe ’94. Terzo posto per Elia Viviani (Team Sky), che giunge davanti a Peter Sagan. Sesto Giacomo Nizzolo (Trek-Segafredo), nono Sacha Modolo (Lampre-Merida). Non cambia la classifica generale, con Zdenek Stybar primo davanti a Damiano Caruso, Daniel Oss, Yejay Van garderen e Greg Van Avermaet (BMC). Qui il video della tappa.

Ordine d’arrivo ^ tappa: 

1. Gaviria (Etixx-Quick Step)
2. Ewan (Orica-GreenEDGE)
3. Viviani (Sky)
4. Sagan (Tinkoff)
5. Howard (IAM)
6. Nizzolo (Trek-Segafredo)
7. Waeytens (Giatn-Alpecin)
8. Modolo (Lampre-Merida)
9. Hofland (LottoNL-Jumbo)
10. Arndt (Giant-Alpecin)

Classifica generale:
1. Stybar (Etixx-Quick Step)
2. Caruso (BMC) a 9
3. Oss (BMC) m.t.
4. Van Garderen (BMC) m.t.
5. Van Avermaet (BMC) m.t.
6. Brambilla (Etixx-Quick Step) a 11
7. Jungels (Etixx-Quick Step) m.t.
8. Sagan (Tinkoff) a 14
9. Pinot (FDJ) a 18
10. Reichenbach (FDJ) m.t.

 


About Andrea Fragasso

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*