ULTIME NEWS
Home > Ciclismo > Parigi-Nizza 2016, il gruppo dorme… e Lutsenko ringrazia
Parigi-Nizza 2016, il gruppo dorme… e Lutsenko ringrazia
Alexey Lutsenko

Parigi-Nizza 2016, il gruppo dorme… e Lutsenko ringrazia

I velocisti perdono l’ultima occasione di giocarsi il successo, alla Parigi-Nizza 2016: nella quinta tappa, Saint-Paul – Salon-de-Provence, di 198.00 km, a trionfare è Alexey Lutsenko con un attacco dei suoi: parte e riesce a mantenere quel giusto gap di vantaggio sul gruppo, transitando per primo sul traguardo e regalandosi un momento di gloria.

Poco dopo le 11 viene dato il via alla corsa – sulla quale c’è un bel sole – e immediatamente, nonostante l’elevato ritmo, riescono a partire otto atleti: Stijn Vandenbergh (Etixx-QuickStep), Arnaud Courteille (FDJ), Jesus Herrada (Movistar), Lars Boom (Astana), Antoine Duchesne (Direct Energie), Wouter Wippert (Cannondale), Edward Theuns (Trek-Segafredo), Matthias Brändle (IAM).

Il profilo altimetrico della frazione si presenta molto frastagliato e, difatti, sui GPM previsti, sono in tanti a perdere le ruote del gruppo principale, compresi alcuni velocisti, che perdono così la possibilità di successo. E davanti, tra i battistrada, chi dà maggiormente filo da torcere agli inseguitori è Alexey Lutsenko (Astana), il quale, ripresi i fuggitivi della prima ora – l’ultimo ad arrendersi è il francese Duchesne – contrattacca a venti chilometri all’arrivo e rimane da solo in testa.

A tentare di porre fine al tentativo del kazako è la Katusha, che, riportato nel gruppo principale Alexander Kristoff, lavora sodo per pilotarlo nel migliore dei modi nella volata. Ma il riaggancio fallisce: Lutsenko ancora una volta indovina il momento giusto e riesce a tagliare per primo il traguardo a braccia alzate. Alexander Kristoff vince la volata del gruppo, ma essa vale soltanto un secondo posto. Terzo posto per Michael Matthews (Orica-GreenEDGE), che rimane in maglia gialla con 6″ di vantaggio sullo stesso vincitore odierno.

La Paris-Nice 2016 entra nella due giorni decisiva: sabato 12 marzo è la volta della sesta tappa, la Nice – La Madone d’Utelle. I corridori dovranno scalare cinque salite di 2^ categoria – tra cui la Cote de Duranus, mille metri con pendenze vicine al 10% – prima di affrontare l’ultima, di 1^ categoria, che li porterà fino al traguardo: l’ascesa sarà lunga 15.3 km ed avrà una pendenza media del 5.7%. In basso l’altimetria. Qui il video.

Ordine d’arrivo 5^ tappa:
1.    LUTSENKO Alexey    ASTANA PRO TEAM    05h 00′ 26”
2.    KRISTOFF Alexander    TEAM KATUSHA    + 00′ 21”
3.    MATTHEWS Michael    ORICA GREENEDGE    + 00′ 21”
4.    CIMOLAI Davide    LAMPRE – MERIDA    + 00′ 21”
5.    VANMARCKE Sep    TEAM LOTTO NL – JUMBO    + 00′ 21”
6.    SERRY Pieter    ETIXX-QUICK STEP    + 00′ 21”
7.    REYNES Vicente    IAM CYCLING    + 00′ 21”
8.    DUQUE Leonardo    DELKO MARSEILLE PROVENCE KTM    + 00′ 21”
9.    NAESEN Oliver    IAM CYCLING    + 00′ 21”
10.    JEANNESSON Arnold    COFIDIS, SOLUTIONS CREDITS    + 00′ 21”

Classifica generale:
1.    MATTHEWS Michael    ORICA GREENEDGE    19h 24′ 58”
2.    LUTSENKO Alexey    ASTANA PRO TEAM    + 00′ 06”
3.    DUMOULIN Tom    TEAM GIANT-ALPECIN    + 00′ 18”
4.    BEVIN Patrick    CANNONDALE    + 00′ 23”
5.    IZAGUIRRE Ion    MOVISTAR TEAM    + 00′ 23”
6.    THOMAS Geraint    TEAM SKY    + 00′ 23”
7.    WESTRA Lieuwe    ASTANA PRO TEAM    + 00′ 28”
8.    DEVENYNS Dries    IAM CYCLING    + 00′ 29”
9.    MAJKA Rafal    TINKOFF    + 00′ 31”
10.    PORTE Richie    BMC RACING TEAM    + 00′ 31”


About Andrea Fragasso

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*