ULTIME NEWS
Home > Coppe Europee > Champions League > Champions, ecco Barcellona-Arsenal: Lucho non si fida, Wenger ci spera
Champions, ecco Barcellona-Arsenal: Lucho non si fida, Wenger ci spera

Champions, ecco Barcellona-Arsenal: Lucho non si fida, Wenger ci spera

Grande calcio nel mercoledì di Champions League: non solo Bayern-Juve, ma anche Barcellona-Arsenal. Si riparte dallo 0-2 blaugrana dell’andata, eppure Luis Enrique predica calma. I Gunners ci sperano, ma sarà un’impresa.

D’altronde, contro un Barcellona così mostruoso tutto pare davvero scontato a suo vantaggio: la squadra catalana è imbattuta da ben 37 partite in tutte le competizioni, ha vinto le ultime 8 e punta a centrare la decima qualificazione consecutiva ai quarti di finale.

Lo stesso Wenger, dal canto suo, ha sfidato per otto volte il Barça al Camp Nou (e con 4 allenatori diversi). Appena un pari; le altre le ha tutte perse. Chiaramente dunque il pronostico di stasera è tutto davvero scontato.

Eppure il tecnico degli spagnoli Luis Enrique non si fida, ma teme soprattutto Mesut Özil e il grande ex Alexis Sanchez, che in Catalogna ha giocato dal 2011 al 2014 facendo pure cose egregie.

Gunners chiamati a un’impresa di indicibile valore, ma con tanti tantissimi indisponibili: sono infatti out i vari Ramsey, Cazorla, Oxlade-Chamberlain, Rosicky, Wilshere e Chambers. Per fortuna di Wenger è riuscito a recuperare Koscielny, che sarà regolarmente in campo.

Dall’altra parte si fa fatica a trovare un pezzo da novanta che non ci sia: a parte lo squalificato Piqué sostituito da Mathieu, il Barça andrà in campo con la formazione titolare. E con “gli innominabili tre” lì davanti.

BARCELLONA (4-3-3): Ter Stegen; Alves, Mathieu, Mascherano, Alba; Busquets, Rakitić, Iniesta; Messi, Suárez, Neymar. All.: Luis Enrique

ARSENAL (4-2-3-1): Ospina; Bellerín, Mertesacker, Koscielny, Monreal; Coquelin, Elneny; Campbell, Özil, Sánchez; Giroud. All.: Wenger

D’altronde, contro un Barcellona così mostruoso tutto pare davvero scontato a suo vantaggio: la squadra catalana è imbattuta da ben 37 partite in tutte le competizioni, ha vinto le ultime 8 e punta a centrare la decima qualificazione consecutiva ai quarti di finale.

Lo stesso Wenger, dal canto suo, ha sfidato per otto volte il Barça al Camp Nou (e con 4 allenatori diversi). Appena un pari; le altre le ha tutte perse. Chiaramente dunque il pronostico di stasera è tutto davvero scontato.

Eppure il tecnico degli spagnoli Luis Enrique non si fida, ma teme soprattutto Mesut Özil e il grande ex Alexis Sanchez, che in Catalogna ha giocato dal 2011 al 2014 facendo pure cose egregie.

Gunners chiamati a un’impresa di indicibile valore, ma con tanti tantissimi indisponibili: sono infatti out i vari Ramsey, Cazorla, Oxlade-Chamberlain, Rosicky, Wilshere e Chambers. Per fortuna di Wenger è riuscito a recuperare Koscielny, che sarà regolarmente in campo.

Dall’altra parte si fa fatica a trovare un pezzo da novanta che non ci sia: a parte lo squalificato Piqué sostituito da Mathieu, il Barça andrà in campo con la formazione titolare. E con “gli innominabili tre” lì davanti.

BARCELLONA (4-3-3): Ter Stegen; Alves, Mathieu, Mascherano, Alba; Busquets, Rakitić, Iniesta; Messi, Suárez, Neymar. All.: Luis Enrique

ARSENAL (4-2-3-1): Ospina; Bellerín, Mertesacker, Koscielny, Monreal; Coquelin, Elneny; Campbell, Özil, Sánchez; Giroud. All.: Wenger


Loading...

About Alessandro Liburdi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*