ULTIME NEWS
Home > Altri Sport > Portland 2016, 2^ giornata: Bromell re della velocità
Portland 2016, 2^ giornata: Bromell re della velocità

Portland 2016, 2^ giornata: Bromell re della velocità

Proseguono i Campionati Mondiali di Atletica Leggera di Portland 2016. Dopo i due titoli dell’asta assegnati nella prima giornata di gare, anche il secondo giorno ci ha regalato attimi di grande atletica.

Già andata in scena la finale dei 60 metri piani: ad aggiudicarsi la medaglia d’oro è stato lo statunitense Trayvon Bromell, che ha stabilito, col tempo di 6″44, la miglior prestazione mondiale stagionale sulla distanza. Il grande sconfitto è stato Asafa Powell, che ha ancora una volta mancato l’appuntamento con l’iride: a causa di una partenza non brillante, non è riuscito a fare meglio di 6″50, ma h comunque saputo lasciarsi alle spalle il ventenne di Barbados Ramon Gittens, al record nazionale in 6″51. Ottavo posto per il quasi quarantenne Kim Collins (Trinidad & Tobago).

Nei 60 metri ostacoli donne è di nuovo festa Stati Uniti: a salire sul gradino più alto del podio è stata Nia Ali, già campionessa uscente, che ha realizzato, col tempo di 7″81, il proprio personal best. Seconda è giunta la connazionale Brianna Rollins (7″82), terza la britannica Tiffany Porter (7″90).

Incerta fin dalla vigilia per la mancanza di atlete in grado di fare la differenza in questo inizio di stagione, la prova del salto in lungo donne ha invece regalato un grande duello tra la statunitense Brittney Reese e la serba Ivana Španović: a lungo al comando, grazie a due salti di 7 e 7.07 metri, quest’ultima ha subito alla fine il sorpasso della saltatrice a stelle e strisce, capace di arrivare fino ai 7.22  metri. Terza la britannica Lorraine Ugen con 6.93 metri.

Parla neozelandese il getto del peso: accanto a Valerie Adams, pluricampionessa nella disciplina al femminile, Portland ha visto nascere il talento di Tomas Walsh: dopo aver realizzato il record continentale al secondo lancio, con la misura di 21.60, il ventitreenne si è poi migliorato al quarto tentativo centrando i 21.64 e, già certo dell’oro, ha stabilito il record mondiale stagionale con la misura di 21.78. Argento al rumeno Andrei Gag (personal season best, 20.89 m), bronzo al croato Filip Mihaljević (20.87).

Dulcis in fundo, la star più attesa di Portland 2016, ovvero Ashton Eaton: davanti al suo pubblico, lo statunitense ha dominato quattro delle sette prove in programma (stasera la conclusione della gara), mentre sua moglie, Brianne Theisen Eaton, dominava a sua volta il pentathlon donne, chiuso col punteggio di 4881 punti contro i 4847 dell’ucraina Anastasiya Mokhnyuk. Bronzo all’altra ucraina Alina Fodorova con 4770 punti.

Di seguito le prossime gare in programma.

SABATO 19 MARZO

20.00 Eptathlon – 60m ostacoli
20.15 800m – Batterie (femminile)
20.37 Salto triplo – Finale (femminile)
20.40 60m – Batterie (femminile)
21.00 Eptathlon – Salto con l’asta
21.40 4x400m – Batterie (maschile)
22.25 4x400m – Batterie (femminile)

DOMENICA 20 MARZO
02.00 Salto triplo – Finale (maschile)
02.05 60m ostacoli – Batterie (maschile)
02.45 Getto del peso – Finale (femminile)
02.50 60m – Semifinali (femminile)
03.22 Salto in alto – Finale (maschile)
03.35 800m – Finale (maschile)
03.47 400m – Finale (femminile)
04.05 400m – Finale (maschile)
04.18 1500m – Finale (femminile)
04.35 Eptathlon – 1000m
04.53 60m – Finale (femminile)


Loading...

About Andrea Fragasso

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*