ULTIME NEWS
Home > Altri Sport > Portland 2016, Gianmarco Tamberi è campione del mondo!
Portland 2016, Gianmarco Tamberi è campione del mondo!

Portland 2016, Gianmarco Tamberi è campione del mondo!

Straordinario! Un mare di applausi per Gianmarco Tamberi, che nella notte italiana ha conquistato la medaglia d’oro ai Campionati Mondiali indoor di Atletica Leggera di Portland 2016. Giornata da incorniciare per l’atletica italiana, che sente risuonare l’inno di Mameli otto mesi dopo la figuraccia della rassegna iridata di Pechino 2015.

Gimbo ce l’ha fatta, dunque: quindici anni dopo Paolo Camossi (triplo indoor 2001) e tredici anni dopo Giuseppe Gibilisco (asta outdoor 2003), un italiano torna a laurearsi campione del mondo indoor. Ed è il sesto azzurro a riuscirci: merito della sua costante e portentosa crescita che, nell’ultimo anno, l’ha portato a migliorarsi progressivamente, fino a superare la soglia dei 2.38 metri.

Una gara non certo cominciata nel migliore dei modi, da parte del ventitreenne marchigiano: subito un errore a 2.20, così come l’altro azzurro in gara, Marco Fassinotti. Stesso dicasi per la misura successiva, a 2.25: errori che, molto spesso, compromettono per intero la marcia degli atleti, specialmente se bisogna inseguire chi, come Mutaz Barshim (Qatar), abituato ai grandi palcoscenici, sembra non avvertire alcuna pressione.

Mentre Fassinotti finisce la sua gara a 2.29 metri – nono nella classifica finale – Tamberi riesce a superare la quota al terzo tentativo. La gara prosegue, ma ancora forti brividi ai 2.33, di nuovo superati al terzo salto. Ma è la svolta: si sale a 2.36 e l’azzurro, con un guizzo che strappa applausi agli oltre 7000 spettatori accorsi all’Oregon Convention Center, riesce al primo tentativoNessuno riesce ad emularlo: il salto in alto è italiano ed è merito di Gianmarco Tamberi!

Poco importa il fallito tentativo ai 2.40 metri da lui costantemente cercato in questo inizio di anno in cui, in cinque gare indoor, ha ottenuto altrettante vittorie. Ciò che conta è che l’atletica italiana torna ad essere protagonista sulla scena internazionale in attesa, chissà, di un obiettivo ben più ambiziosoRio 2016 – che, siamo certi, Tamberi avrà messo nel mirino.


About Andrea Fragasso

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*