ULTIME NEWS
Home > Ciclismo > Volta a Catalunya 2016, buona la prima per Bouhanni
Volta a Catalunya 2016, buona la prima per Bouhanni

Volta a Catalunya 2016, buona la prima per Bouhanni

Il salto di catena negli ultimi metri della Milano-Sanremo e la vittoria del suo non amato connazionale Arnaud Démare non devono essere andati giù a Nacer Bouhanni, ma lo sprinter della Cofidis trova il pronto riscatto alla prima occasione utile, ovvero nella tappa inaugurale della Volta a Catalunya 2016: suo il successo sul traguardo di Calella davanti a Ben Swift (Sky), anch’egli reduce dal podio alla Classicissima, e Daryl Impey (Orica GreenEDGE).

Di Cameron Meyer (Dimension Data), Luis Mas Bonet (Caja Rural) e Boris Dron (Wanty-Groupe Gobert) la prima fuga della corsa catalana: Subito volata, dunque, nonostante le cinque salite già in programma, l’ultima delle quali a poco più di dieci chilometri all’arrivo. Cinque minuti il vantaggio massimo raggiunto dai tre battistrada, ripresi ai meno cinquanta chilometri all’arrivo.

Poco dopo, sull’Alt de Montseny, Louis Vervaeke (Lotto-Soudal) scatta, venendo poi ripreso, al termine della discesa, da un drappello composto da Maxime Bouet e Carlos Verona (Etixx-Quick Step), Brent Bookwalter (BMC), Mathias Frank (IAM), Axel Dumont (AG2R La Mondiale) e Georg Preidler (Team Giant-Alpecin).

’Ma le speranze degli attaccanti finiscono sull’Alt de Collsacreu, quando il ritmo imposto dal Team Sky in particolare permette al gruppo di tornare compatto. Vani, infine, i tentativi di Bjorn Thurau (Wanty-Groupe Gobert) a sei chilometri dal traguardo, e di Nicholas Roche (Team Sky) in contropiede. Si giunge così in volata, dove il francese di origini maghrebine ha la meglio su tutti. Quarto posto per l’italiano Enrico Gasparotto (Wanty-Groupe Gobert).

Qui il video della tappa. Domani il Giro di Catalogna affronta la Mataró › Olot, 178.7 km: previsto un GPM di 1^ categoria, l’Alt de Els Angels, ma il suo posizionamento lontano dal traguardo rende la frazione adatta all’arrivo di un gruppo più o meno numeroso di corridori. In basso l’altimetria.

Ordine d’arrivo 1^ tappa:
1. Bouhanni (Cofidis) 4:28:51
2. Swift (Team Sky) m.t
3. Impey (Orica-GreenEdge) m.t
4. Gasparotto (Wanty-Gobert) m.t
5. Tsatevich (Katusha) m.t
6. Barbero (Caja Rural-RGA) m.t
7. Simón (Verva-ActiveJet) m.t
8. Reza (FDJ) m.t
9. Prades (Caja Rural-RGA) m.t
10. Preidler (Giant-Alpecin) m.t

Classifica generale:
1. Bouhanni (Cofidis) 4:28:41
2. Swift (Team Sky) a 4
3. Impey (Orica-GreenEdge) a 6
4. Meyer (Dimension Data) a 9
5. Gasparotto (Wanty-Gobert) a 10
6. Tsatevich (Katusha) m.t.
7. Barbero (Caja Rural-RGA) m.t.
8. Simón (Verva-ActiveJet) m.t.
9. Reza (FDJ) m.t.
10. Prades (Caja Rural-RGA) m.t.


About Andrea Fragasso

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*