ULTIME NEWS
Home > Nazionali > Under 21, domani ad Andorra per confermare gli ottimi segnali
Under 21, domani ad Andorra per confermare gli ottimi segnali
foto Getty

Under 21, domani ad Andorra per confermare gli ottimi segnali

L’Italia Under 21 si prepara a un nuovo appuntamento per le qualificazioni a Euro 2017: dopo la scorpacciata irlandese di giovedì, domani gli azzurrini (ore 18.30) saranno impegnati ad Andorra per compiere un altro decisivo passo verso l’Europeo di Polonia del prossimo anno.

Ci si mangia le mani, nel vedere quanti talenti stanno sbocciando davanti agli occhi di Gigi Di Biagio, dopo lo sfortunatissimo Europeo dello scorso giugno, costato fra l’altro il mancato pass per Rio 2016: dall’Olimpiade la seconda Nazionale italiana del calcio manca ormai da Pechino 2008, ed è certo un gran peccato.

In compenso però si stanno vedendo crescere tanti nuovi talentini pronti a sfrecciare presto verso la Nazionale maggiore, come accaduto fra gli ultimi a Bernardeschi e Rugani.

Gigio Donnarumma è diventato il più giovane esordiente della storia della Nazionale Under 21 italiana e, nonostante il gol incassato dopo appena 17’ (guarda caso, proprio gli anni che ha l’attuale numero uno del Milan) ha tutti i numeri per essere un predestinato del calcio azzurro.

Ci sono poi le note positive rappresentate da un altro milanista in odor di Nazionale, Alessio Romagnoli, già leader elegante della difesa, unito anche alle gradite sorprese rappresentate da Mattia Caldara e Lorenzo Rosseti (quest’ultimo addirittura in gol nel poker della scorsa settimana) e da Gaetano Monachello, ottimo assistente con due assist nello stesso match e finora capocannoniere di quest’Under 21.

D’altronde con il cuore e la grinta di Marco Benassi, direttore a centrocampo e capitano tutto sacrificio, e il carisma di Domenico Berardi, altro reduce di quello sfortunato Europeo e ragazzo tanto testardo quanto talentuoso, l’Under 21 di Di Biagio può davvero volare lontano, saldata intorno a un gruppo davvero molto promettente.

L’impegno con Andorra è sulla carta agevolissimo e non nasconde chissà quali grandi insidie, in un girone – quello B – che finora gli azzurrini hanno dominato alla grande, rimanendo finora imbattuti e mettendosi dietro rispettivamente le quotate Serbia e Slovenia, a 3 e 4 punti di distanza attualmente.

Il calendario ora sorride alla nostra Under: dopo il doppio confronto con Andorra (domani alle 18 il primo, il ritorno il 6 settembre), ci saranno le partite con la Serbia (1 settembre) e contro la Lituania. Mancano 10 punti per centrare l’obiettivo a medio termine. Quello a lungo l’Under l’ha già raggiunto: seminare tanti talenti con la speranza di vederli sbocciare presto in Nazionale.


Loading...

About Alessandro Liburdi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*