ULTIME NEWS
Home > Nazionali > Under 21, con Andorra gli azzurrini faticano: è solo 0-1, ma la striscia continua
Under 21, con Andorra gli azzurrini faticano: è solo 0-1, ma la striscia continua
Foto Lapresse

Under 21, con Andorra gli azzurrini faticano: è solo 0-1, ma la striscia continua

Una faticaccia. L’Italia Under 21 torna da Andorra con altri tre punti, ma la trasferta si rivela più complicata del previsto. Ci pensa Cerri nel finale a battere il fenomenale portiere di casa Silverio. Di Biagio però può sorridere: un’altra vittoria verso Euro 2017.

Il protagonista indiscusso della serata ad Andorra La Vella è stato il giovane numero uno della Nazionale di casa, Silverio, decisivo in una decina di occasioni almeno in una gara che pareva col destino già segnato dall’inizio e che invece ha retto miracolosamente all’80’, minuto in cui Alberto Cerri, subentrato a Lorenzo Rosseti, ha trovato la zampata giusta per dare i tre punti agli azzurri.

Gara tatticamente difficile, per gli azzurrini di Di Biagio, per merito di un’Andorra guardinga e dedita alla corsa che nel primo quarto d’ora cerca di scombinare le carte. Poi però la Giovine Italia sale in cattedra e comincia a fare sul serio: prima sfiora il gol Mandragora, poi Rosseti impensierisce una prima volta Silverio.

Il forcing italiano diventa addirittura imbarazzante, un tiro al bersaglio difeso fino allo stremo da Silverio che rintuzza in maniera impressionante di volta in volta i tiri di Benassi, Mandragora, Berardi due volte e Monachello; Rosseti colpisce addirittura il palo su colpo di testa.

Sembra una partita maledetta per Di Biagio, che allora getta nella mischia pure Cerri: è la mossa che si rivela vincente; l’attaccante del Cagliari ripaga la fiducia del ct e marca il suo primo gol in Under 21. Poco dopo sempre Cerri serve Garritano, ma Silverio si supera di nuovo.

La partita però ormai ha preso la piega giusta, e l’Italia la vince 0-1, con Donnarumma praticamente spettatore che non compie neppure una parata. La testa del girone resta salda. Arrivederci a settembre per l’Under 21.


Loading...

About Alessandro Liburdi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*