ULTIME NEWS
Home > Calcio Italiano > Serie B, 34ᴬ: Crotone al sapore di A, Lanciano steso di rigore
Serie B, 34ᴬ: Crotone al sapore di A, Lanciano steso di rigore
Foto Lapresse

Serie B, 34ᴬ: Crotone al sapore di A, Lanciano steso di rigore

Sempre più Crotone, sempre più Serie A: nell’anticipo della 34ᴬ di Serie B i calabresi di Juric piegano con tantissima fatica l’ostico Lanciano e si avvicinano ancora di più alla promozione. Decide il 14esimo gol stagionale di Ante Budimir, su rigore.

Gli Squali calabresi tornano così momentaneamente in vetta alla classifica, in attesa dell’impegno del Cagliari (domani con lo Spezia). La vittoria però fa venire ancora più euforia dalle parti della Calabria ionica: a otto gare dalla fine del campionato, il Crotone è sempre più vicino al suo sogno chiamato Serie A.

Il Crotone mostra supremazia nei primi venti minuti, poi gli ospiti frentani escono fuori dal guscio e cominciano a farsi vedere dalle parti di Cordaz: prima Garcia Tena rischia l’autogol, poi Rocca spreca l’assistenza di Marilungo. Dopo un’occasione per il crotonese Stoian, è ancora il Lanciano a sfiorare il colpo grosso con Rigione che da pochi passi non riesce ad approfittarne.

Nella ripresa lo stesso Rigione commette un presunto fallo da rigore su Budimir: il difensore rossonero colpisce il pallone in fase di contrasto ma nel prosieguo dell’azione travolge l’attaccante di casa. L’arbitro indica il dischetto, l’attaccante croato procede all’esecuzione e firma la sua quattordicesima perla stagionale.

Il Crotone va sull’1-0 e ci resta fino alla fine, nonostante una smanacciata di Cordaz su punizione di Bacinovic e un rigore negato al Lanciano per un braccio alto di Salzano che colpisce il pallone nel cuore dell’area.

La squadra di Paragliulo, nel finale, rischia pure la beffa, col Crotone che sfiora il gol col tiro di Capezzi, sulla parte superiore della traversa.

Il Lanciano torna a casa con le pive nel sacco, ma anche con la coscienza di aver messo paura alla capolista della Serie B. Per i frentani la salvezza, con questa grinta, non è un miraggio.

Per il Crotone il discorso è ben diverso: si chiama Serie A. Il resto viene da sé.


Loading...

About Alessandro Liburdi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*