ULTIME NEWS
Home > Altri Sport > Indian Wells-Miami: splendida doppietta per Vika Azarenka
Indian Wells-Miami: splendida doppietta per Vika Azarenka
Viktoria Azarenka vince il Miami Open 2016. Foto: Getty Images

Indian Wells-Miami: splendida doppietta per Vika Azarenka

Continua il momento d’oro di Viktoria Azarenka: dopo aver trionfato, due settimane fa, al BNP Paribas Open 2016 di Indian Wells, la tennista bielorussa centra anche il prestigioso Premier Mandatory del Miami Open, disputato sul cemento di Key Biscayne.

Un’affermazione nettissima, quella di cui si rende protagonista l’attuale #8 del ranking wta: Svetlana Kuznetsova si arrende in poco più di un’ora di gioco col punteggio di 63 62, ponendo fine alle sue speranze di conquistare il torneo della Florida dieci anni dopo il suo unico successo.

Per Vika, invece, è la terza vittoria da queste parti, dopo quelle del 2009 e del 2011: cinque anni dopo, dunque, il cemento americano – dalla west alla east coast – è tutto a piedi della ventiseienne di Minsk, brava ad approfittare dei momenti di debolezza della numero uno Serena Williams, della quale è ormai la più credibile antagonista.

Per Azarenka è il titolo numero 20 in carriera, il terzo in stagione dopo Brisbane ad inizio anno ed il già citato Indian Wells. E il bilancio di questo 2016 è davvero lusinghiero: sole 2 sconfitte (contro Kerber ai quarti degli Australian Open e contro Cibulkova ad Acapulco per ritiro) a fronte di 20 vittorie. E da lunedì sarà di nuovo in top five, oltre che in prima posizione nella race stagionale, quella che conta per la Masters Cup di fine anno di Singapore.

Un applauso, ad ogni modo, anche per la sconfitta, Svetlana Kuznetsova, che a 30 anni sta attraversando una seconda giovinezza dopo quella che l’ha portata, pur tra numerosi alti e bassi, a portarsi a casa due tornei dello Slam. “Vika è da quattro settimane che sei la più forte di tutti, complimenti!” sono le sue congratulazioni nei confronti della vincitrice, che a sua volta ricambia i convenevoli ringraziando la sua avversaria.

Gli occhi di tutti, a questo punto, si rivolgono alla finale maschile che opporrà Novak Djokovic a Kei Nishikori: il serbo vuole raggiungere Andre Agassi nel numero di Miami Open vinti – sei – nonché  essere il numero uno incontrastato di Masters 1000 vinti (superando Rafa Nadal, col quale al momento è appaiato).


Loading...

About Andrea Fragasso

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*