ULTIME NEWS
Home > Coppe Europee > Champions League > Champions, derby fra stelle costose: Psg-City è la sfida dei paperoni d’Europa
Champions, derby fra stelle costose: Psg-City è la sfida dei paperoni d’Europa
foto Getty

Champions, derby fra stelle costose: Psg-City è la sfida dei paperoni d’Europa

Una sfida stellare, due squadre e fior fior di milioni di euro di stipendi e ingaggi tra una parte e l’altra: al Parco dei Principi Psg-City mette di fronte le due squadre più ricche di soldi della Champions e d’Europa. Pronostico leggermente dalla parte dei Parisiens, eppure i Citizens vogliono andare oltre.

Laurent Blanc (ex del Manchester United fra le altre cose) fa pretattica, dichiarando che la parte celeste di Manchester ha più qualità del suo Paris; eppure ha in dotazione una squadra che da qualche settimana si è già scrollata il peso della Ligue 1, vinta con imbarazzante scioltezza, che ha la mente sgombra da qualsiasi impegno ed è pronta ad arrivare in fondo.

Anche perché con i transalpini gioca un signore chiamato Zlatan Ibrahimovic, re di Parigi e oltre che sabato col Nizza ha siglato la prima tripletta stagionale, toccando quota 30 in campionato (il doppio di qualsiasi altro collega francese).

Il Manchester City, dal canto suo, si presenta a Parigi dopo lo 0-4 di Bournemouth che gli dà ancora qualche speranza di aggancio al terzo posto dell’Arsenal. Non solo, ma proprio in Champions Aguero e compagni potrebbero ritrovare la giusta verve per centrare (loro che giocheranno per il City il primo quarto della storia del club) una storica semifinale.

Il miglior modo, per Pellegrini, per lasciare a fine stagione la panchina già promessa a Guardiola. Fra l’altro il tecnico cileno ha ritrovato sabato Kevin De Bruyne, reduce dall’infortunio al ginocchio e già in gol: un buon segnale, per la sfida del Parco dei Principi.

Blanc non può ancora contare su Pastore e Verratti. Formazione, per così dire obbligata, perché è la migliore possibile con Matuidi e Rabiot a centrocampo insieme a Thiago Motta e il fortissimo trio Di Maria-Ibra-Cavani di punta. Occhio però ai diffidati: fra gli altri ci sono David Luiz, Matuidi e proprio l’attaccante svedese.

Dall’altra parte Hart sta stringendo i denti, ma Pellegrini saprà solo alla fine se potrà impiegarlo: già pronto Caballero. Out sicuri Sterling e Kompany; in dubbio anche Delph e soprattutto capitan Yaya Touré: un’assenza che, se confermata, sarebbe molto molto pesante. Davanti il Kun Agüero a guidare l’attacco.

PSG (4-3-3): Trapp: Marquinhos, David Luiz, Thiago Silva, Maxwell; Matuidi, Rabiot, Thiago Motta; Di María, Ibrahimović, Cavani. All. Blanc

CITY (4-3-2-1): Caballero; Sagna, Mangala, Otamendi, Clichy; Fernandinho, Touré, Fernando; De Bruyne, Silva; Agüero. All. Pellegrini


Loading...

About Alessandro Liburdi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*