ULTIME NEWS
Home > Coppe Europee > Champions League > Champions, il Psg stecca col City: finisce 2-2, c’è ancora da divertirsi
Champions, il Psg stecca col City: finisce 2-2, c’è ancora da divertirsi
Foto Lapresse

Champions, il Psg stecca col City: finisce 2-2, c’è ancora da divertirsi

Sorpresa a Parigi: il Psg di Ibrahimovic e Cavani stecca e non va oltre il 2-2 contro un City annunciato in difficoltà e invece battagliero fino alla fine in Champions. Lo svedese prima sbaglia un rigore, poi rimedia al vantaggio di De Bruyne. Nella ripresa Rabiot e Fernandinho fissano il risultato. Ritorno martedì all’Etihad.

E non sarà di certo una passeggiata di salute per i Parisiens di Laurent Blanc, che dato il pareggio ricco di oggi non avranno altra alternativa che la vittoria contro un City compatto e ben organizzato e capace di colpire in modo implacabile la porta di Trapp davanti a due gravi leggerezze della difesa dei campioni di Francia.

David Luiz dimostra di essere un difensore bifronte: pericoloso quando si spinge in avanti, molto più svagato e confuso in difesa. Il ricciolone brasiliano si guadagna il giallo dopo appena 12” per un fallo su Agüero e, vista la diffida, martedì non ci sarà.

Si riscatta parzialmente quando al 12’ si guadagna il rigore per fallo di Sagna. Dal dischetto va Ibra, cecchino svedese: ma stavolta l’asso di Malmö sbaglia tutto, facendosi ipnotizzare da Joe Hart, uno che non doveva essere neppure della partita e che invece ha centrato così il sesto penalty respinto sugli ultimi 11 fra club e nazionale.

Al 38’ la doccia fredda per il Psg diventa gelata, quando David Luiz – ancora lui – combina un lascio clamoroso e spalanca la strada a De Bruyne, che segna il suo secondo gol in due giorni e trafigge Trapp per lo 0-1 del City.

Il vantaggio però dura pochissimo: perché Ibra decide di trovarsi al posto giusto al momento giusto, sfruttando il pasticciaccio di Fernando davanti al suo portiere. All’intervallo si va dunque sull’1-1.

Nella ripresa, dopo un inizio più equilibrato da ambo le parti, il Psg preme di nuovo il piede sull’acceleratore consapevole di dover trovare a tutti i costi un gol in vista del ritorno. Hart capitola di nuovo al 14’ sul tap-in di Rabiot dopo la cocciata di Cavani respinta.

Poco dopo Ibra completa la serata buona a metà cogliendo in modo sfortunato la traversa, a Cavani non riesce la correzione.

Gli inglesi se ne restano sornioni e alla fine colpiscono di nuovo: la topica stavolta la combinano su calcio d’angolo Aurier e Thiago Silva, Fernandinho sbuca con tempismo e mette dentro il 2-2.

Finisce con Blanc arrabbiato e i supporters in City: martedì a Manchester il “graditissimo” ritorno.


Loading...

About Alessandro Liburdi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*