ULTIME NEWS
Home > Altri Sport > Settebello, sudata infernale con la Romania: ma si va a Rio! L’analisi
Settebello, sudata infernale con la Romania: ma si va a Rio! L’analisi

Settebello, sudata infernale con la Romania: ma si va a Rio! L’analisi

Prima la Grande Paura, poi il Grande Sollievo: il giorno dopo, il Settebello si gode la vittoria tiratissima con la Romania, l’8-7 che ha regalato l’agognato pass per Rio 2016. Una sofferenza indicibile, che poi ha lasciato spazio all’entusiasmo.

Sulla carta si pensava a una partita facile, contro un avversario di minore caratura tecnica; e invece il quarto di questo preolimpico ha confermato che in casi del genere nessun risultato è mai scontato, e che anzi bisogna lottare. Fino alla fine, patendo pene infernali e resuscitando, se si vuole, proprio a una manciata di metri dal traguardo.

Il Settebello di Campagna, ancora una volta, ha dimostrato di esserci, di sapersi esaltare in mezzo alle difficoltà di un match che a un certo punto era diventato nervosissimo, con la palla pesantissima nelle mani degli azzurri.

Una Romania coraggiosa ci ha tenuto col fiato sospeso fino a una decina di secondi dal termine, quando Pietro Figlioli, l’eroe dei tre mondi (lui nato a Rio de Janeiro, ma cittadino anche australiano), ha menato sull’acqua la palla dell’8-7 a 7”, 7” secondi dalla fine.

È stata la rete della liberazione, che ha fatto urlare di gioia Trieste e tutta l’Italia della pallanuoto. Il Settebello è di nuovo a un’Olimpiade, il posto che da sempre gli compete per storia e blasone.

Ancora una volta dunque, la quarta di fila per l’esattezza, la scuola italiana di waterpolo porta ai Giochi Olimpici entrambe le sue Nazionali: un bel modo per sognare altre medaglie e un posto nella leggenda di questa disciplina.

L’Italia al maschile se la giocherà con Brasile, Serbia (vincitrice World League), Croazia (seconda ai Mondiali 2015), Grecia (terza ai Mondiali 2015), USA (Campioni d’America), Australia (Campioni d’Oceania), Giappone (Campioni d’Asia), Montenegro (seconda agli Europei 2016), Ungheria, Spagna e Francia (tutte uscite dal preolimpico),

Oggi alle 20.30 la semifinale con la Spagna: è importante vincere ancora per migliorare il proprio ranking in vista dei Giochi. Alle 19 Ungheria-Francia.


Loading...

About Alessandro Liburdi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*