ULTIME NEWS
Home > Ciclismo > Giro di Croazia 2016, rivincita Cavendish su Nizzolo
Giro di Croazia 2016, rivincita Cavendish su Nizzolo
Mark Cavendish. Foto: Tim De Waele

Giro di Croazia 2016, rivincita Cavendish su Nizzolo

Mark Cavendish si prende la rivincita. Dopo esser stato bruciato nella prima frazione del Giro di Croazia 2016 da Giacomo Nizzolo, l’ex campione del mondo, che difende i colori della Dimension Data, riesce a porre la sua ruota davanti a tutti nella seconda tappa, da Plitvice a Spalato, battendo sul traguardo della città dalmata proprio il vincitore di ieri ed il suo compagno Mark Renshaw.

Nella top 10 finiscono anche due italiani: Andrea Guardini (Astana), quinto, e Nicola Ruffoni (Bardiani-Csf), settimo, mentre non riesce ancora a disputare un buono sprint Matteo Pelucchi (IAM Cycling). Il britannico Cavendish conquista anche la maglia di leader della classifica generale. Stesso tempo per Nizzolo.

Il resto della frazione è caratterizzato dalla fuga composta da Lukasz Bodnar (Verva-ActiveJet), Kevin De Mesmaeker (Novo Nordisk), Joshua Hunt (ONE Pro Cycling), Aviv Yechezkel (Cycling Academy) e Johannes Schinnagel (Felbermayr – Simplon Wels) e Nicola Boem (Bardiani-CSF), ultimo ad arrendersi al ritorno del gruppo prossimo alla volata.

Qui il video della tappa.

Domani la terza frazione, da Makarska a Sibenik (190.8 km). In basso l’altimetria.

Ordine d’arrivo 2^ tappa:

  1. Mark Cavendish (Dimension Data)
  2. Giacomo Nizzolo (Trek – Segafredo)
  3. Mark Renshaw (Dimension Data)
  4. Michal Kolar (Tinkoff)
  5. Andrea Guardini (Astana)
  6. Roman Maikin (Gazprom – Rusvelo)
  7. Nicola Ruffoni (Bardiani – CSF)
  8. Ivan Savitskiy (Gazprom – Rusvelo)
  9. Timothy Dupont (Verandas Willems)
  10. Karol Domagalski (Verva – ActiveJet)

Classifica generale:

  1. Mark Cavendish (Dimension Data)
  2. Giacomo Nizzolo (Trek – Segafredo) st
  3. Mark Renshaw (Dimension Data) a 10″
  4. Timothy Dupont (Verandas Willems) a 12″
  5. Nicola Ruffoni (Bardiani – CSF) a 13″
  6. Alexey Kurbatov (Gazprom – Rusvelo) a 15″
  7. Andrea Guardini (Astana) a 16″
  8. Ioannis Tamouridis (Synergy Baku) st
  9. Pawel Franczak (Verva – ActiveJet) st
  10. Matteo Pelucchi (IAM Cycling) st


Loading...

About Andrea Fragasso

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*