ULTIME NEWS
Home > Calcio Italiano > Serie A, 34ᴬ: ecco l’ultimo infrasettimanale della stagione

Serie A, 34ᴬ: ecco l’ultimo infrasettimanale della stagione

Tutte o quasi in una notte: dopo il 6-0 del Napoli sul Bologna, e in attesa di Milan-Carpi di domenica, la Serie A gioca stasera l’ultimo turno infrasettimanale della stagione. Doppia sfida Roma-Torino, con Juve-Lazio e la sfida giallorossi vs. granata. Inter e Fiorentina in trasferta.

SASSUOLO-SAMPDORIA – ore 18.30

Prima però c’è l’anticipo delle 18.30. Sassuolo-Sampdoria al Mapei Stadium varrà da antipasto. Di Francesco valuta l’ipotesi Politano al posto dell’acciaccato Sansone nel tridente con Berardi e Defrel. Al posto di Pellegrini c’è Biondini.

Montella invece ritrova Ranocchia, con lui in difesa Diakité e Cassani, con Moisander e Silvestre in panchina; novità anche a centrocampo con Barreto che rileva Krsticic e Correa che scalpita per giocare dal 1’ insieme a Soriano e Quagliarella. Fuori ancora Cassano.

CHIEVO-FROSINONE – ore 20.45

Sfida salvezza importantissima per il Frosinone, che torna al Bentegodi tre giorni dopo l’impresa col Verona. Maran per la sfida coi ciociari non avrà Cacciatore e Meggiorini; potrebbe dunque essere rilanciato Sardo sulla destra, mentre Inglese va verso la conferma con Floro Flores; alle loro spalle potrebbe rivedersi Pepe in luogo di Birsa.

Stellone sorride: ci sono sia Ajeti che Blanchard, di ritorno dalla squalifica, e anche Pavlovic. Il difensore albanese dovrebbe andare in panchina, con Russo confermato dal 1’. Si spera nel recupero di Kragl e Dionisi, ma è probabile ancora l’impiego di Ciofani prima punta, con Tonev nel tridente.

EMPOLI-VERONA – ore 20.45

Giampaolo è ancora senza Skorupski (al suo posto Pelagotti); nuovo stop per Tonelli, si profila di nuovo la coppia difensiva Cosic-Tosta con Bittante sulla fascia al posto di Laurini. Si rivedono anche Zielinski e Maccarone.

Del neri ha quasi del tutto perduto le speranze salvezza, eppure va in Toscana giocandosela con il tandem pesante Toni-Pazzini (anche se Gomez è pronto a insidiare il posto dell’ex milanista). Sulle fasce Wszolek e Rebic, Marrone a centrocampo e Moras in difesa.

GENOA-INTER – ore 20.45

Gasperini è in piena emergenza: se Muñoz rientra dalla squalifica, out come “cattivo” stavolta ci sarà Izzo ma soprattutto sarà fuori per infortunio Rincon. Ecco dunque che il centrocampo dovrebbe essere formato da Rigoni e Dzemaili come cerniera e Gabriel Silva e Fiamozzi sugli esterni. In attacco, con Pavoletti, forte balottaggio fra Suso e Cerci, con lo spagnolo favorito.

Nonostante la botta Icardi partirà titolarissimo a Marassi. Alle sue spalle immediate dovrebbero esserci Eder, che insidia Jovetic, e Ljajic insieme a Perisic. In mediana Medel e Brozovic davanti alla difesa.

JUVENTUS-LAZIO – ore 20.45

Allegri senza Marchisio (stagione finita) e lo squalificato morata: a centrocampo Lemina favorito sull’ex Hernanes, in attacco conferma per Mandzukic e Dybala. Sulle fasce si prospetta un doppio cambio, con Cuadrado ed Evra scalzati da Lichtsteiner e Alex Sandro.

Simone Inzaghi invece perde Bisevac, Matri e soprattutto Candreva. Visto che lo stesso Klose non sta benissimo, Djordjevic si candida per una maglia dal 1’. Tornano però almeno Basta e Mauricio in difesa, e Milinkovic a centrocampo.

PALERMO-ATALANTA – ore 20.45

Ballardini ha un unico imperativo categorico: vincere per rientrare in corsa. Non c’è Goldaniga squalificato; si profila il passaggio al 4-3-1-2, con Gilardino favorito su Trajkovski al fianco di Vazquez e Brugman trequartista.

Reja ritrova Cigarini e De Roon, ma perde per squalifica Masiello e Kurtic. Per il ruolo di terzino destro Bellini in vantaggio su Conti e Raimondi, mentre Diamanti dovrebbe rientrare sulla trequarti di destra nel 4-3-2-1 con Gomez dall’altra parte e l’esploso Borriello, sbloccatosi domenica che ormai ha scalzato Pinilla nelle gerarchie.

ROMA-TORINO – ore 20.45

Dopo tutta la polemica Totti-Spalletti, la Roma torna all’Olimpico per continuare l’assalto al secondo posto. Fra i giallorossi saranno in tanti a rivedersi, fra tutti Pjanic e Digne, spazio dal primo minuto pure per Keita, El Shaarawy e Salah, con Dzeko che scivola in panchina insieme al connazionale Zukanovic.

Toro ancora senza Maxi Lopez, spazio dunque nuovamente al tandem Belotti-Martinez. Obi e Baselli ancora con Gazzi a centrocampo; per turnover Ventura potrebbe rispolverare Zappacosta e Gaston Silva sulle fasce al posto di Bruno Peres e Molinaro.

UDINESE-FIORENTINA – ore 20.45

De Canio perde Felipe, dopo l’espulsione gratuita col Chievo; fuori anche Armero, Badu potrebbe farcela anche se il centrocampo buono sembra quello con Hallfredsson, Kuzmanovic e Bruno Fernandes sono i favoriti a centrocampo. In difesa si rivedrà Heurtaux dal 1’, Zapata-Thereau sarà la coppia d’attacco.

La Viola ritrova Astori dopo la difesa; a centrocampo il dubbio è fra Badelj e Mati Fernandez, col croato favorito; sulla fascia destra spazio per Bernardeschi al posto di Tello. Kalinic rischia il posto a tutto vantaggio di Zarate.

 


About Alessandro Liburdi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*