ULTIME NEWS
Home > Calcio Italiano > Serie A, 35ᴬ: la Roma piega il Napoli, secondo posto a -2. Scudetto alla Juve
Serie A, 35ᴬ: la Roma piega il Napoli, secondo posto a -2. Scudetto alla Juve
Foto Lapresse

Serie A, 35ᴬ: la Roma piega il Napoli, secondo posto a -2. Scudetto alla Juve

Tanto rumore per nulla, fino a un minuto dal 90esimo. Roma-Napoli finisce 1-0 per i giallorossi, che fanno un regalone all’odiata Juventus concedendole il risultato utile per festeggiare il quinto scudetto consecutivo e si avvicinano pericolosamente al 2° posto proprio degli azzurri di Sarri. Decide Nainggolan, Spalletti è in salute.

A Vinovo esplode la festa grazie alla Roma: e chi l’avrebbe mai detto? Quella della Juve però è un’altra storia, all’Olimpico ne va in scena un’altra: i giallorossi di Spalletti confermano la loro seconda parte di stagione a mille e matano pure il Napoli, che pure si presentava nella Capitale col ritorno del tanto temuto – e agguerrito – Higuain.

Niente da fare, invece, per Sarri e i suoi: arriva la terza sconfitta consecutiva in trasferta, e allo scudetto che già era volato via si aggiunge ora la grande paura per un secondo posto mai così vacillante quest’anno. La Roma è quasi a contatto, e d’ora in avanti sbagliare sarà vietatissimo.

Spalletti, anche stavolta, deve ringraziare San Totti: il Capitano più amato di sempre dalle parti del Colosseo stavolta non segna, ma avvia l’azione che spacca il match a un minuto dal 90’: palla per Pjanic, che gira a Salah, assistenza per Radja Nainggolan che di prima intenzione batte Reina alla sua sinistra.

Fino a quel momento era stato il Napoli a sfiorare in più di un’occasione il successo. Niente da fare: per i partenopei si ripete lo stesso incubo di Torino, quando il gol di Zaza sancì il sorpasso della Juve ai loro danni.

Ora la zampata del Ninja giallorosso aggiunge ulteriore pepe al finale di stagione: Napoli e Roma sono distanziate di appena 2 punti, e mancano tre giornate alla fine. Chi vivrà, vedrà… e andrà in Champions dalla porta principale.


Loading...

About Alessandro Liburdi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*