ULTIME NEWS
Home > Notizie > Champions: l’Atletico stende pure il Bayern, 1-0 al Calderon
Champions: l’Atletico stende pure il Bayern, 1-0 al Calderon

Champions: l’Atletico stende pure il Bayern, 1-0 al Calderon

Dopo lo scialbo 0-0 fra City e Real, la serata di Champions regala un risultato (e una partita) senz’altro più interessante: l’Atletico stende al Calderon il Bayern Monaco 1-0 e mette una freccia avanti verso la finale di Milano. Decide un gran gol di Saul Niguez.

Diego Pablo Simeone si pappa il primo round della semifinale, ribadendo una cosa fondamentale: i suoi colchoneros non sono affatto inferiori a nessuno e, dopo lo scherzetto rifilato al Barcellona, sono pronti a fare altrettanto anche contro la corazzata tedesca capeggiata da Guardiola.

Match pieno di fuochi d’artificio ed emozioni. A deciderlo dopo 90’ a perdifiato è una magia di Saul nei minuti iniziali, che anticipa il botta e risposta della ripresa, con un palo per parte (traversa di Alaba e palo di Torres) col Bayern che ci ha messo un tempo per entrare in partita.

I colchonerosla portano a casa col gioco che li ha resi famosi in tutt’Europa e non solo: pressing asfissiante a tutto campo, intensità a centrocampo e ritmi vertiginosi sin dalle prime battute. L’altra metà del cielo di Madrid passa all’11’ con una prodezza da applausi del 21enne Saul: percussione centrale, dribbling ubriacante su tre avversari e tiro a giro di sinistro che fa impazzire i tifosi biancorossi sugli spalti.

Il Bayern è intorpidito: si vede nel primo tempo dalle parti di Oblak solo con una testata di Vidal e una punizione di Douglas Costa. Per il resto i tedeschi alla fine del primo tempo restano non pervenuti.

Guardiola striglia per bene i suoi nell’intervallo perché nella ripresa si vede un altro Bayern: Alaba centra in pieno la traversa con un missile. La pressione tedesca si fa più potente: entrano pure Ribery e Muller, e l’Atletico piazza davanti all’area il suo classico autobus, affidandosi per il resto alle parate del suo Oblak. E a qualche ripartenza con cui sfiora il colpo grosso: alla mezz’ora Torres sfiora il colpaccio centrando il palo dopo un contropiede.

Finisce comunque così: l’Atletico vola a Monaco di Baviera con un vantaggio pesante. Anche all’Allianz sarà una battaglia: bisognerà vedere chi la spunterà.


Loading...

About Alessandro Liburdi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*